Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Brumana, "aiutato" dal PD, invade il centrosinistra

Ricordate la storia del grido "al lupo, al lupo!", che cadeva continuamente nel vuoto? Ecco, quello del candidato del centrosinistra è molto simile. Ogni volta in cui viene preannunciata la fumata bianca, taaaac... il rinvio. Adesso, una nuova e possibile data sarebbe giovedì 30 gennaio. Ci crediamo? E sarà un giovane o uno "storico"? Un medico o un avvocato? Un uomo o una donna? Chissà chi lo sa... forse, oggi, nemmeno loro, democratici e amici, lo sanno,

       Una cosa è certa. Il centrosinistra ha bruciato la candidatura di Franco Brumana, trionfatore delle Primarie civiche. L'avvocato se l'è presa un bel po', tirando un paio di frecciate al PD definendo i suoi dirigenti "rancorosi" e "manovrette" le loro riunioni. Sotto, sotto, però  il leader di Costituente civica è quasi contento della sua "bocciatura", La considera un favore ed è pronto "ad accettare con grande accoglienza i numerosi voti che gli ex elettori del PD conferiranno sicuramente". Un pensiero che ricorda come gli stessi militanti di area piddina, disattendendo l'invito del Circolo di via Bramante rivolto ai suoi associati, domenica sono andati al voto per le Primarie, come più di un osservatore ha confermato sia davvero avvenuto.

Intanto stasera, mercoledì 29 gennaio, nasce un nuovo comitato. Nulla di strettamente collegato alla politica, ma che alla politica si rivolgerà in maniera diretta. Marco Tajana (basket), Giovanni Munafò (calcio), Massimo Gioacchini (baseball - softball) hanno esaurito la pazienza e stasera daranno vita al Comitato per lo Sport. Non scenderanno in piazza (lo speriamo!), ma manderanno un messaggio chiaro ai candidati sindaco: lo sport ha bisogno di aiuti, la città, le società, gli impianti lo richiedono.

(Marco Tajè)