Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Legnarello, sii affamato e folle!"

Reggenza Legnarello 2019 (da sinistra): gran priore Alesandro Mengoli -  castellana Lucia Alli - capitano Stefano Cambrai.

Scudiero Andrea Castiglioni - gran dama Clara Casati - gonfaloniere Matteo Brusa


Nell'anno dei grandi addii (a fine Palio, lasceranno sia il gran priore Alessandro Mengoli, sia la gran dama Clara Casati, personaggi simbolo della contrada), Legnarello ha saputo ancora una volta sorprendere (stampa locale collocata in ... seconda fila a fotografare la cerimonia dell'investitura) ed emozionare con tanti momenti ufficiali e non.

L'aspetto emotivo è stato sottolineato da tanti protagonisti, primo fra tutti proprio l'amato gran priore Alessandro Mengoli. Nel suo appassionato discorso, ha saputo toccare argomenti che hanno riscosso l'applauso dei presenti e riscuotere solo apprezzamenti e considerazione.

Altrettanto ha saputo fare il sindaco e supremo magistrato Gianbattista Fratus. Da lui il rinnovato appello alle contrade ad aprirsi verso la città, emozionare i legnanesi perchè "solo così può nascere una partecipazione convinta e un coinvolgimento profondo".

L'investitura ha rappresentato altresì l'ingresso ufficiale nel mondo contradaiolo del neo parroco del Santo Redentore, don Stefano Valsecchi, subito dimostratosi "uno di noi", ha affermato il capitano Stefano Cambrai. E sull'appello del sacerdote ad essere "affamati e folli", l'invito dello scudiero Andrea Castiglioni ad essere cauti, perchè "già così, forse, siamo folli a sufficienza...". Risata generale.

Dal gran maestro Alberto Oldrini e dal cavaliere del Carroccio Mino Colombo la soddisfazione per l'incontro avvenuto ieri, sabato 2, a Fucecchio (qui un nostro servizio), dove è apparso evidente il ruolo pilota del nostro Palio all'interno di tutto il movimento nazionale delle corse a pelo.

Per il presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi, vivo l'apprezzamento "per l'impegno di tutte le contrade nel promuovere l'aspetto storico, artistico e quello vicino alla storia del vestire medievale".

Durante la cerimonia in oratorio, dama del Sole è stata nominata Gabriella Bersani per l'impegno della sartoria di contrada, mentre sono stati festeggiati nuovi priori Mara Capelli, Andrea Castiglioni, Elisabetta Fossati, Daniela Macchi, Cristian Masnata, Gabriella Oldrini, Maria Angela Palmieri e Oscar Sissa.

Momenti di toccante rimpianto quelli riservati, infine, all'ex sindaco Lorenzo Vitali e alle dame di contrada Adele Senati Ponti e Mariuccia Monticelli Re, scomparsi di recente

Qui sotto, il video con l'intervista al capitano Stefano Cambrai e la galleria fotografica a cura di Luigi Frigo

(Marco Tajè)