Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Al Teatro Tirinnanzi Anna Mazzamauro in "Nuda e cruda"

"Nuda e cruda" ha ottenuto così tanti successi da potersi considerare un vero e proprio cavallo di battaglia per Anna Mazzamauro, che sarà al Teatro Tirinnanzi di Legnano venerdì 15 marzo alle 21.00. In questo spettacolo l’arcinota e poliedrica attrice esorta il pubblico a spogliarsi dei brutti ricordi, degli amori sbagliati, a liberarsi dalla paura della vecchiaia e a esibire senza timore, quando esiste, la propria diversità attraverso liberatorie risate purificatrici.

Uno spettacolo sagace, che gioca fra tutti gli opposti possibili divenendo contemporaneamente insolente e mite, audace e timido, ridanciano e impegnato. L'attrice riesce così a scovare nei vari dislivelli emotivi l’energia teatrale più coinvolgente per magnetizzare il pubblico, conducendolo sia dentro lo spettacolo sia all’interno di se stesso senza filtri inibitori e ombre protettrici. Anna racconta di sé e degli esordi cinematografici, prendendo in primis di petto l’argomento "bruttezza" ove strappano risate il ricordo dell’incontro fatale con Luciano Salce e quello con la truccatrice che doveva occuparsi di lei sul set. È la sincera confessione pubblica di una donna, che si spoglia dei complessi e si prende in giro con autoironia mostrandosi per ciò che è, come recita il titolo: "Nuda e cruda".

Nello spettacolo Anna in più non si risparmia nell’interpretazione di tanti personaggi, nelle canzoni e nei passi di danza, lasciando emergere tutta la sua bravura teatrale e il già apprezzato spessore artistico. Toccherà anche tutti gli animi nel profondo, quando interpreterà il personaggio della casalinga a cui hanno ucciso la figlia (dedicato alla madre di Melania Rea) e quello della devota che prega la Santa Vergine Maria. Non meno preziosa la vibrante interpretazione di una Anna Magnani abbandonata, che a notte fonda tenta di riconquistare al telefono il cuore ormai lontano di Roberto Rossellini. Anna Mazzamauro si mostrerà così, elargendo la purezza artistica in tutta la sua bellezza: perché lei, bella, lo è davvero. A fine spettacolo, come in tutte le precedenti date nazionali, interminabili gli applausi o le standing ovation. Legnano, con lei, non sarà da meno.

Costo biglietti: poltronissima da 24 euro; poltrona da 19 euro; galleria da 14 euro
Prevendita: Teatro Tirinnanzi Piazza IV Novembre Legnano ogni mercoledì, venerdì e sabato dalle 16.00 alle 19.00 - Disco Stores Galleria Ina, Piazza San Magno, tutti i giorni non festivi da lunedì a sabato.
Online: www.melarido.store, www.teatrotirinnanzilegnano.it (senza costi aggiuntivi), www.vivaticket.it (con piccolo costo aggiuntivo per scelta diretta del posto).
Info e prenotazioni: biglietteria@melarido.it - Telefono teatro-mobile: 331 7189086

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI