Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

I Legnanesi, la "Carmela" lascia la scena... arriva "Carmelo"

In questo caso non si tratta di un abbandono come è avvenuto per il "Giuan" di Luigi Campisi oppure, ancora più tragicamente, come per la "Pinetta" di Alberto Destrieri, scomparso lo scorso mese di maggio, ma fa ugualmente chiacchierare il mondo dello spettacolo e dei social.

  I Legnanesi dalla prossima stagione teatrale perdono infatti una figura storica della Compagnia teatrale: la"Carmela", interpretata magistralmente da Maurizio Albè, cui deve la sua fama di attore dialettale soprattutto per il personaggio della donna siciliana che ricorda la sua vedovanza portando al collo l'immagine, esageratamente sviluppata in una foto, del marito deceduto.

La notizia è stata data su Facebook in un video registrato dallo stesso Albè: «Quest'anno - la comunicazione in tono un po' dimesso- non vedrete la Carmela, tornata per un periodo di riposo in Sicilia».  Sorpresa e stupore tra i fans subito dopo informati meglio dall'attore , questa volta sorridente e felice: «Nel prossimo spettacolo, non ci sarà la Carmela ma ci sarà Carmelo, il nonno... vogliategli bene, anche lui merita attenzione. Vi aspetto tutti in teatro!».

Umore generale un po' più sollevato, d'accordo.  Maurizio calcherà sempre il palco, ma la Carmela è la Carmela. La decisione di questo anno sabbatico lascia un po' di delusione, perchè i sempre tantissimi spettatori amano la "storicità" della Compagnia. Perdere in così poco tempo alcune figure reali  (Campisi) e teatrali (Pinetta e Carmela) crea un po' di delusione, ma, qualcuno dice, anche di attesa per la novità, che alimenta sempre l'interesse. E allora? Benevenuto, Carmelo!

(Marco Tajè)