Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Medaglia d'onore a tre deportati del Legnanese

Tra i 19 deportati insigniti della medaglia d'onore concessa dal Presidente della Repubblica, tre sono del Legnanese. Il  riconoscimento alla memoria di chi ha patito le deportazioni nei lager nazisti è stato attribuito ad Adriano Pasquetto (Legnano), Venuto De Servi (Rescaldina) e Antonio Vignati (San Giorgio su Legnano).

Di questi solo uno è ancora in vita, ossia il rescaldinese De Servi che ha presenziato alla cerimonia tenutasi nell’auditorium “Joseph e Jeanne Nissim” del Memoriale della Shoah di Milano alla presenza del prefetto Renato Saccone e della senatrice Liliana Segre. 

Presenti alla cerimonia anche la legnanese Renata Pasquetto e la sangiorgese Carla Vignati che hanno rispettivamente ritirato l'onoreficenza dedicata ai loro genitori. Vignati, il giorno successivo all'evento ha incontrato il sindaco Walter Cecchin per condividere l'emozione provata e i ricordi dell'indimenticato padre.

Il comunicato dell'ANPI per il riconoscimento ad Adriano Pasquetto


I premiati: Maria Arata, Luigi Boccardi, Luigi Bonacina, Giorgio Buscema, Franco Dagardi, Venuto De Servi, Bruno Farinelli, Angelo Fiumara, Libero Foddai, Venuto Ganassa, Giuseppe Achille Nichetti, Adriano Pasquetto, Giuseppe Regola, Orlando Seghezzi, Paolo Stucchi, Cesare Torelli, Antonio Vignati, Giovanni Zangaglio e Enrico Zanoncelli.

(Foto- fonte Prefettura di Milano)

(Gea Somazzi)