Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

CAI Gallarate:“Corso di introduzione alla speleologia”

Prenderà il via giovedì 12 settembre 2019 la nuova edizione del “corso di introduzione alla speleologia” organizzato dal Gruppo Grotte del CAI di Gallarate (qui il sito ufficiale).

Un ottima occasione per gli amanti della natura incontaminata, all’insegna dell’avventura e di emozioni riservate a pochi, laggiù, nel ventre delle montagne, dove si scende solamente “armati” del proprio caschetto con l’illuminatore, per poter squarciare il buio, scoprendo le meraviglie del sottosuolo. Seguire un corso di questo tipo è la porta di ingresso per una attività unica nel suo genere, infatti la speleologia (scienza che studia i fenomeni carsici) non è solo sport ma soprattutto scienza ed avventura in quanto è un’attività che riserva la possibilità di vivere pienamente l’esplorazione di nuove cavità.

    I corsi, diretti dagli istruttori della Scuola Nazionale di Speleologia, si articolano attraverso una serie di incontri serali in aula, dove verranno trattate materie fondamentali quali la geologia, il carsismo, la meteorologia e l’idrologia ipogea, e tanto altro; il tutto con l’ausilio di filmati che renderanno ogni singola lezione ancor più interessante e coinvolgente, al fine di poter comprendere come opera Madre Natura ogni giorno, silenziosamente, sotto i nostri piedi!

 Il corso avrà la durata di circa un mese e mezzo, ed alternando esercitazioni teoriche e pratiche (prima in palestra e poi finalmente con il “battesimo” in grotta) avrà lo scopo di fornire le giuste informazioni tecniche e scientifiche necessarie per svolgere tale attività in tutta sicurezza e con le adeguate cognizioni.

«Della speleologia – spiegano al CAI di Gallarate – si parla solo nelle cronache, quando capita qualche inconveniente, dando l’impressione di un’attività sportiva riservata per pochi o per gente con qualche rotella fuori posto. In realtà non è così: è un’attività aperta a tutti. Infatti la sua prerogativa è la ricerca di nuove grotte e la continuazione o il collegamento di quelle esistenti. La speleologia dà la vera possibilità di scoprire luoghi assolutamente sconosciuti. Basti pensare che nella nostra zona l’attività, concentrata principalmente sul Monte Campo dei Fiori, svolta in questi anni ha restituito agli speleologi solo una minima parte di quello che si presume invece esserci realmente».

Naturalmente esiste anche l’aspetto “poetico” di quest’attività, indubbiamente un contatto estremo con la natura, una sorta di ritorno prenatale a Madre Terra, il fascino di gustare l’ambiente non in un colpo solo, come avviene normalmente all’esterno ma metro dopo metro; e poi…. saloni enormi, gallerie e canyon scavati dal millenario passaggio dell’acqua, acqua che scorre in torrenti o mirabili cascate, veli concrezionali bianchissimi che sembrano cascate congelate dal tempo, mirabili concrezioni che trasformano l’ambiente in un giardino fiorito, fossili di conchiglie, coralli incastonati nella roccia; e poi un modo diverso di stare insieme di fare gruppo, il condividere con i compagni d’avventura delle esperienze uniche e molto altro ancora.

Ma la speleologia non è solo grotte naturali, infatti si sono formati e fanno parte del gruppo CAI di Gallarate anche i ragazzi di UNEX Project (qui il sito ufficiale), i quali si occupano di speleologia in ambienti artificiali, indagando dal punto di vista storico (e non solo) le strutture sotterranee realizzate dall’uomo quali bunker risalenti alle due Grandi Guerre, miniere, pozzi, cisterne e tanto altro ancora.

Al CAI di Gallarate si fa speleologia a 360°.

Tornando al corso di introduzione, i requisiti per poter partecipare non sono assolutamente selettivi, è sufficiente avere compiuto il 15° anno di età e possedere passione e spirito d’avventura, amare le camminate in montagna e il contatto con la natura, soprattutto in mancanza di comodità.

Per chi fosse interessato o volesse saperne di più può visitare il sito del Gruppo Grotte ove sono presenti anche i numeri e mail per contattare direttamente i soci del gruppo.

Ricordiamo infine che, sempre correlato al corso di introduzione, il CAI di Gallarate organizzerà il giorno 15 settembre 2019 anche uno specifico open day direttamente in grotta dove potrete avvicinare gli speleologi e, se lo vorrete, iscrivervi al corso per diventarlo anche voi!