Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Coperta e sicura, inaugurata la velostazione alla stazione di Castellanza

Taglio del nastro per la nuova velostazione di Castellanza. Coperta e sicura (diversi gli impianti di videosorveglianza) dotata di help point e illuminazione notturna, la struttura è in grado di ospitare 35 biciclette. L'inaugurazione del servizio è avvenuta oggi alla presenza del presidente di Ferrovienord, Paolo Nozza e del sindaco della città di Castellanza, Mirella Cerini. 

L'accesso al parcheggio protetto è gratuito per tutti e garantito attraverso le tessere di trasporto (tessera Itinero e Io viaggio, previa registrazione sul sito di Trenord) con l'obiettivo di «favorire lo sviluppo dell’intermodalità treno-bicicletta». «Mettere a disposizione gratuitamente uno spazio recintato, sorvegliato e protetto - ha dichiarato il presidente di Ferrovienord Paolo Nozza – è il modo migliore per incentivare l’uso delle due ruote come mezzo più sostenibile per raggiungere la stazione»

La velostazione rappresenta «un tassello importante per incentivare l’utilizzo della bicicletta come mezzo più sostenibile rispetto all’auto privata per raggiungere la stazione» anche per il sindaco di Castellanza, Mirella Cerini che ha ringraziato Ferrovienord per avere portato in città il servizio, rispondendo ad un'esigenza più volte sottoposta al Comune da parte dei pendolari castellanzesi.

Se da una parte sono stati realizzati da Ferrovienord interventi manutentivi straordinari necessari in questa grande «cattedrale» di periferia, restano ancora irrisolte altre problematiche, come quella relativa ai servizi igienici - «si sta lavorando per rendere usufruibile un bagno con la tessera "Io Viaggio"», ha spiegato Cerini - e quella del bar, ancora chiuso: «Riuscissimo a trovare un gestore per il bar sarebbe un ulteriore presidio per chi vive la stazione: noi abbiamo messo una guardia giurata che chiude l'accesso al piano e lo riapre al mattino». L'altro obiettivo è quello di presentare una manifestazione di interesse per l'area vicina al bar che le associazioni potrebbero rendere viva usufruendo di questi spazi con il solo pagamento delle utenze o un comodato d'uso. Il primo cittadino ha inoltre confermato che i parcheggi attorno alla stazione continueranno a rimanere gratuiti. 

VENTIDUE VELOSTAZIONI – Con Castellanza, le velostazioni presenti sulla rete di Ferrovienord diventano 22 per un totale di 1.923 stalli. La velostazione di Castellanza è la quindicesima presente sulla rete di Ferrovienord in cui si possono utilizzare le tessere di trasporto per l’accesso. Negli ultimi quattro anni sono già state realizzate strutture ad accesso controllato a: Busto Arsizio, Castano Primo, Cesate, Como Borghi, Cormano-Cusano, Garbagnate Groane, Gerenzano-Turate, Grandate, Merone, Milano-Bruzzano, Saronno, Turbigo, Vanzaghello e a Rovato in provincia di Brescia. Entro la fine dell’anno sono inoltre previste nuove aperture presso le stazioni di  Meda, Varese Nord e Varese Casbeno.

(Valeria Arini)