Arresti a Legnano, controlli della Finanza negli uffici di Euro.PA

Fiamme Gialle negli uffici di via XX Settembre di Euro.PA: la Guardia di Finanza giovedì 27 giugno ha effettuato nuovi controlli, dopo quelli in Comune e in Regione, anche nella sede della partecipata.

L'accesso negli uffici della multiservizi - il cui direttore generale Mirco Di Matteo, e’ stato raggiunto da un avviso di garanzia nell'ambito dell'inchiesta "Piazza Pulita", rimane almeno per il momento al proprio posto - ha messo nel mirino soprattutto la documentazione relativa a tre procedure negoziali affidate lo scorso aprile, relative ai lavori di manutenzione ordinaria degli stabili comunali, ai lavori di manutenzione ordinaria degli stabili del servizio abitativo e al service manutentivo a supporto del Palio.

All'esito delle procedure, il CdA di Euro.Pa ha deciso in tutti e tre i casi - esclusi il secondo lotto dei lavori di manutenzione ordinaria degli stabili comunali e il secondo lotto dei lavori di manutenzione ordinaria degli stabili adibiti al servizio abitativo - per l'affidamento alla medesima società. L'unica, peraltro, a comparire in tutti e tre gli elenchi di "candidati" invitati alla partecipazione, individuati previo avviso di indagine di mercato. E quella che in tutti e tre i casi ha presentato «la migliore offerta economica in sede di gara», come si legge negli avvisi sui risultati delle procedure pubblicati sullo stesso sito di Euro.PA.

(Leda Mocchetti)