Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Colpito al volto con l'acido: grave ustione per un 30enne

In copertina, un'immagine di repertorio


Aggiornamento delle 15. 50: il legnanese ricoverato al Niguarda di Milano presenta lesioni sul 10% della superificie corporea. Sono importanti le lesioni da acido riportate al volto e soprattutto al globo oculare destro. Le sue condizioni sono al momento gravi, ma non è in pericolo di vita. La prognosi  iniziale è di 60 giorni. Ma solo domani, giovedì 9 giorni, i medici potranno capire la vera entità del danno.


Violento litigio in strada in via dei Pioppi a Legnano nella serata di ieri, martedì 7 maggio: un uomo di 30 anni è stato colpito al volto con della soda caustica lanciatagli da una donna di 38 anni. I due legnanesi, diverso tempo fa, avevano avuto una relazione di 20 giorni circa.

Il 30enne, contro il quale la donna ha lanciato un bicchiere di acido, ha riportato una grave ustione al collo, torace, addome ed arto superiore sinistro. Inoltre, la vittima rischia di perdere l'occhio destro. 

A lanciare l'allarme il fratello del 30enne. Il ferito è stato soccorso dal personale sanitario dell'automedica in sede all'Ospedale di Legnano e da un'ambulanza della Nord Soccorso. L'uomo, dopo essere stato trasportato in codice giallo all'Ospedale di Legnano e stabilizzato, è stato trasferito all'Ospedale Niguarda di Milano che comprende il Centro Grandi Ustionati. 

Mentre erano in corso le operazioni di soccorso, la 38enne è andata a costituirsi al Comado dei carabinieri in via Guerciotti. La donna durante l'aggressione ha riportato ustioni alla mano guaribili in 20 giorni ed è stata trasportata al pronto soccorso di Castellanza. Incensurata con una figlia a carico, è stata arrestata per lesioni gravissime ed atti persecutori: al momento si trova nella casa circondariale di San Vittore a Milano.

 Il 30enne recentemente aveva denunciato la donna per atti persecutori. L'uomo aveva raccontato ai militari di Legnano di esser perseguitato dalla 38enne con cui aveva avuto una breve relazione. La donna, tra le diverse azioni di stalking, avrebbe anche tagliato le gomme dell'auto del 30enne di Mazzafame.