Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Amga, ripianate perdite per quasi 20milioni di euro

Ammonta a quasi 20 milioni di euro il totale delle perdite che i soci di Amga sono stati chiamati a ripianare nell'assemblea straordinaria convocata nei giorni scorsi in via per Busto Arsizio. Cifra dove a farla da padrone è il risultato negativo con cui la partecipata ha chiuso l'esercizio 2017: nientemeno che 17.844.860, frutto principalmente - per oltre 16 milioni di euro - della svalutazione effettuata sul valore di impianti e reti del teleriscaldamento. Alla quale si aggiungono più di 900mila euro di perdite non ripianate relativi ad esercizi precedenti e quasi 950mila euro di risultato negativo emerso dalla situazione economico-patrimoniale al 30 novembre scorso.

Insomma, in tutto si parla di 19.696.544 euro, per la cui copertura si è scelto di ricorrere per quasi 6 milioni di euro a riserve disponibili proprio a questo scopo e per 13.778.695 euro alla riduzione nominale del capitale sociale, sceso in questo modo da 62.882.700 a 49.104.005,44 euro.

Con la nomina intervenuta durante l'assemblea straordinaria, inoltre, il consiglio di amministrazione della partecipata è tornato alla formazione completa: a Chiara Castelli, che aveva rassegnato le dimissioni lo scorso 23 ottobre, è subentrata Laura Caprioli nel ruolo di rappresentante dei soci di minoranza. Classe 1972, Caprioli, laureata a pieni voti in economia e commercio, è dottore commercialista e risiede a Busto Arsizio.

(Leda Mocchetti)