Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Maestri del Lavoro, ma anche esempi di vita

Il nostro territorio ha festeggiato, sabato 19 gennaio, quattro nuovi maestri del Lavoro. La cerimonia nella sala conferenze di Confindustria Alto Milanese, ospiti del presidente Giuseppe Scarpa.

"Oggi premiamo i maestri del lavoro - ha spiegato il capo delegazione Sergio Sciuccati - lavoratori che si sono distinti per capacità e meriti in vari settori imprenditoriali. Premiamo la  fedeltà alla propria ditta, la condivisione dei progetti, l'adesione alla linea scelta dall'azienda. Domani ci saranno ancora maestri del lavoro da premiare seguendo proprio il criterio della fedeltà all’azienda?", si è chiesto il presidente.

"L'augurio è che per voi si apra una seconda fase di attività - ha affermato Giuseppe Scarpa -. La vostra esperienza e cultura del lavoro deve avere un seguito, specie quando penso ai giovani che hanno bisogno di esempi da seguire. Facciamo anche un po' di educazione civica attraverso il mondo industriale.Non disperdete la vostra esperienza. Aiutate i ragazzi che stanno per entrare in fabbrica, in ufficio, nei laboratori".

Accompagnati dai rispettivi sindaci (Gianbattista Fratus per Legnano, Michele Cattaneo per Rescaldina e Susanna Biondi per Busto Garolfo), i premiati hanno ricevuto la tradizionale targa di maestri del Lavoro.

Andrea Giuseppe Landonio, 54 anni di Rescaldina, lavora alla Leonardo spa, con un passato alla Agusta spa di Cascina Costa, responsabile Service Engineering Elicotteri Medi, responsabile del servizio Licenses Helicopter Bell, quindi del servizio "Product Support Engineering & Licenses e attualmente con l'incarico di Compliance Verification Engineer per la certificazione delle riparazioni degli elicotteri AW e AB.

Sergio Paganini, 62 anni di Busto Garolfo, pensionato. Ha incominciato a lavorare alla Comerio Ercole spa di Busto Arsizio, poi è passato alla Fratelli Borletti di San Giorgio su Legnano, quindi è stato alla Fratelli Mainini Motoristica di Busto Arsizio e, infine, dipendente della Tornova Meccanica di precisione a Turbigo. E' stato un operaio tornitore e operatore di macchina.

Paolo Paglialonga, di Legnano. Pensionato dal 1994. Ha iniziato a lavorare come contadino, passando poi in fabbrica al Cotonificio Cantoni all'Olmina di Legnano, poi alla Giorgetti Giovanni di Rescaldina, alla Pistoni Sall e infine alla Tessitura di Marnate. La sua premiazione, ha spiegato il presidente Sciuccati, è l'esempio di come si possa arrivare alla onorificenza con un percorso lavorativo diversificato ed eterogeneo.

Giuseppe Sergi, 51 anni di Rescaldina, ha avuto la prima esperienza alla Sices spa come operaio, successivamente alla R&D a Pordenone come progettista. Negli anni ha creato brevetti per la Zanussi e la Electrolux, con la carica di project leader di nuovi progetti. Oggi, lavora alla Electrolux di Solaro.

Infine, una speciale targa raffigurante un aspetto quasi archeologico del corso dell'Olona e dei suoi mulini è stata assegnata a Giovanni Cattaneo, pensionato di Legnano, a cura del Museo Industriale di Legnano e Alto Milanese.

La manifestazione ha segnato anche, idealmente, il passaggio di consegne nella carica di capo delegazione tra Sergio Sciuccati e Andrea Giuseppe Landonio, che subentrerà nel prossimo mese di marzo.

Galleria fotografica a fondo pagina di Luigi Frigo

(Marco Tajè)