Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nicola Pepe, lo chef legnanese nella cucina di Hell's Kitchen

Uno chef legnanese a Hell's Kitchen. Ad indossare la maglia del programma di Sky è Nicola Pepe, attualmente cuoco pe la catena Boscolo in Francia. Ieri sera, martedì 6 novembre, la prima puntata nella cucina da incubo guidata dallo scef pluristellato Carlo Cracco. 

Dopo avere superato le selezioni con centinaia di persone, Nicola Pepe ha affrontato la prima puntata gareggiando per la squadra dei blu ed è stato ammesso alla seconda prova che andrà in onda martedì prossimo, 12 novembre, insieme ai 16 partecipanti rimasti in gara: «Quella che sto vivendo - racconta Nicola - è un’esperienza che non mi aspettavo potesse essere così forte, stressante e invasiva ma allo stesso tempo bella perché mi ha inserito in un nuovo contesto e mi ha permesso di conoscere tanti chef». Tra questi Carlo Cracco che Nicola definisce «un bel peperoncino che non recita solo una parte e verso il quale nutro un grandissimo rispetto»

Lo chef legnanese è stato subito messo alla prova con un piatto che può sembrare semplice ma che in realtà è tra i più difficili da realizzare al meglio, la omelette: «La difficoltà maggiore - spiega - è riuscire a gestire l’emozione e servire i tanti commensali del ristorante in tempi ristretti e con una precisione che deve essere maniacale. Un esercizio che mi servirà sicuramente anche nella vita lavorativa».

Qui uno dei video della puntata pubblicati su sky.it

Nicola Pepe ha 22anni, è nato a Legnano e si è poi trasferito nella vicina Busto Arsizio dove ha studiato all'Ipc Verri per diventare cuoco grazie ad una passione, quella per la cucina, trasmessagli dalla zia: «Nella mia adolescenza non sono mai uscito la sera e ho sempre lavorato in ristoranti stellati, mentre tenevo anche lezioni di danza alla scuola Jubilate di Legnano. E' anche grazie a tutto ciò che sono arrivato a questi risultati». Appuntamento alla prossima puntata. 

 

(Valeria Arini)