Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Sport e Periferie", Legnano "candida" progetti per 2 milioni

Ci sarà anche Legnano tra i "pretendenti" che proveranno ad aggiudicarsi una fetta del finanziamento messo a disposizione dal CONI con il bando Fondo "Sport e Periferie" dello scorso 8 novembre. La Città del Carroccio ha messo sul tavolo progetti per un totale di 2 milioni di euro, che potranno essere finanziati interamente dal Comitato Olimpico Nazionale e, spiega l'assessore allo sport Alan Rizzi, «se accolti, potranno essere redistribuiti verso altre infrastrutture, investimenti o progetti innovativi».

Per presentare domanda di adesione c'è tempo fino a domani, venerdì 15 dicembre, e Legnano, grazie al lavoro degli uffici comunali che hanno predisposto i progetti a tempo di record, potrà partecipare a pieno titolo. Nello specifico, tra i progetti con cui la Città dell'Albertone si è candidata ci sono la realizzazione di un campo da calcio a 11 con manto in erba nella struttura di via Arezzo (campo sportivo Mauro Gavinelli) per un valore di 500mila euro, la realizzazione di campi da calcetto a 7, in erba sintetica, nel campo di calcio via dell’Amicizia per una spesa di 400mila euro, oltre, sempre in via dell’Amicizia, ad un campo da calcio in erba sintetica a 11 per un valore di 600mila euro, la riqualificazione delle tribune scoperte del campo da calcio di via Della Pace per un ammontare di 250mila euro e la relativa riqualificazione della pista di atletica per un totale di 300mila euro.

Nel computo degli investimenti previsti sono comprese le relazioni tecnico-illustrative, l’elaborazione grafica, il calcolo sommario delle spese, il quadro economico, una prima stesura dei piani di sicurezza, crono programmi, schemi di contratto e capitolati di appalto. 

«Lo straordinario lavoro dei dipendenti comunali è stato essenziale perché la Città di Legnano potesse aderire a questo bando - commenta l'assessore ai lavori pubblici Laura Venturini, che ha redatto e presentato il piano di interventi -. Che, è giusto precisarlo, se troverà soddisfazione da parte del CONI sarà, in ogni modo, gestito interamente dall’amministrazione comunale legnanese».

«Ci troviamo di fronte a un’opportunità che, speriamo, trovi il favore del Comitato Olimpico - le fa eco il collega Alan Rizzi - e che l’amministrazione comunale di Legnano ha deciso di non sprecare. Legnano è pronta a una vera e propria rivoluzione sugli impianti sportivi cittadini che, a prescindere dalle decisioni del CONI, sarà concretizzata. Certo - conclude Rizzi -, se incontreremo il favore del CONI avremo ulteriori fondi da investire in ulteriori progetti».