Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

San Vittore commemora le vittime di Nassiriya

Una commemorazione toccante, profonda e sentita quella svoltasi ieri mattina a San Vittore Olona al cippo; che ricorda i 19 carabinieri caduti a Nassiriya ormai 14 anni fa in un vile attentato in Iraq.

Sono state proprio le parole e le poesie dei ragazzi delle scuole dell’Istituto Comprensivo Carducci, che hanno toccato le corde dei cuori dei presenti, ricordando a tutti il valore, il coraggio, l’amor di patria e la profonda umanità di questi militari che hanno dato la vita per portare conforto e aiuto a una popolazione tormentata dalla guerra.

La cerimonia di commemorazione è stata scandita dall’alzabandiera con la presenza del Comando dei Carabinieri, della Polizia Locale, del Gruppo Alpini, della Protezione Civile e dell’Aeronautica Militare, del sindaco Marilena Vercesi e della giunta al completo, dei consiglieri comunali e dei cittadini presenti, e ovviamente dagli alunni delle scuole sanvittoresi. Alla deposizione di un mazzo di fiori al cippo dei caduti, è seguito un breve e sentito discorso del sindaco che ha ricordato l’importanza di fare memoria. Nelle poesie lette dai ragazzi sono emersi i valori della libertà di un popolo dall’oppressione, della pace e della salvaguardia delle vite umane; valori importanti che i giovanissimi hanno interpretato con molta maturità. Al termine della cerimonia il parroco don Davide ha impartito la benedizione dopo una preghiera per i familiari delle vittime.