Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Salotto di Legnanonews", non un addio ma un arrivederci?

Più di cento interviste in diretta, in nemmeno 4 mesi. Un info-point in aiuto di tutti i legnanesi. Una redazione mobile centro d'attenzione per il mondo del palio, della politica, del volontariato, dell'associazionismo in genere, dello sport. Così piace ricordare l'avventura vissuta da aprile a oggi, lunedì 17 luglio, all'interno del container collocato in via Luini tra il Municipio e la Basilica. Un progetto che ha permesso a Legnanonews una profonda visibilità in città, ma anche a tante personalità, enti, associazioni di avere un minimo di attenzione in più rispetto a quella usufruita di regola.

"Il Salotto di Legnano", così era stato battezzato dall'ufficio eventi del nostro Comune, se ne è andato nella mattinata odierna. Un pizzico di nostalgia ha colto tutta la nostra redazione già dopo solo poche ore dal suo ritorno a Milano, perchè, per tutti, è stata una esperienza straordinaria nel contatto con i nostri lettori e non.

Il progetto è stato promosso e sostenuto soprattutto da Milo Simonetti, amministratore delegato della Pronet srl, società che gestisce Legnanonews. L'amministrazione Centinaio ne ha favorito la collocazione in un punto di assoluto passaggio. L'arredamento è stato curato da FCL Contract una nuova realtà aziendale che opera nel campo dei serramenti, dell'edilizia civile, e dei complementi d'arredo. Altre aziende del territorio hanno sostenuto l'iniziativa, come il Gruppo Ceriani, Primo Colombo, Smart Com, Barni Elettrodomestici, Nemo Informatica.

Tanti i momenti che tornano alla memoria di questi quattro mesi, ma le dirette streaming per il Palio e quelle nelle serate dedicate ai risultati elettorali rappresentano, anche per importanti aspetti tecnici, curati dal responsabile video ing. David Marangio e da Alessandro Canavese (nella foto), l'apice dell'intero progetto. Mai in precedenza nella nostra città erano stati trasmessi in diretta programmi di questo spessore, con una produzione a cura di una redazione giornalistica locale, senza supporti esterni. Insomma, parte redazionale e tecnica tutta "made in Legnanonews"!

Noi abbiamo tutta la volontà di ripetere in futuro questa iniziativa. Dopo aver convinto l'amministrazione Centinaio, con il quotidiano lavoro di sempre, cercheremo di fare altrettanto con il governo Fratus.

Nella galleria fotografica alcuni ospiti e momenti delle trasmissioni andate in diretta video dalla nostra redazione mobile

(Marco Tajè)