Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Arresti Legnano, Il sindaco Fratus si è dimesso

«Fratus ha rassegnato le proprie dimissioni il 16 maggio stesso, comunicate poi a mezzo pec all’Ente. Lo stesso è a disposizione della magistratura per chiarire la propria posizione. Del resto, ha fiducia nella giustizia». Così oggi, sabato 18 maggio, l'avvocato Maira Cacucci, legale del sindaco Fratus, ai domiciliari dalla mattina del 16 maggio, ha dato comunicazione di una notizia attesa nei giorni scorsi, ma mai ufficializzata. 

       Dal giorno della presa d'atto delle dimissioni, che seguono  partono i 20 giorni entro i quali Fratus può ritirarle, indipendentemente dal caso in cui la misura cautelare degli arresti ai domiciliari venisse revocata.

Confermato lunedì prossimo, 20 maggio, l'incontro della dr.ssa Cristiana Cirelli, nominata dal prefetto Saccone commissario per la provvisoria gestione dell'Ente, con i capigruppo consiliari. 

Sempre lunedì, ricordiamo, è previsto l'interrogatorio di garanzia del vice sindaco Maurizio Cozzi, assisitito dall'avv. Giacomo Cozzi.

Qui l'articolo sulle indagini che hanno portato all'arresto del primo cittadino e degli assessori Cozzi e Lazzarini.

 

 

 

 

 


 

(Marco Tajè)