Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cerro Maggiore - Virtus Olona 74-53

PALLACANESTRO CERRO MAGGIORE-VIRTUS OLONA 74-53

PALLACANESTRO CERRO MAGGIORE: Turano ne, Mariani ne, Ballarate 28, Rossi 4, Maniero 8, Puglisi 18, Pastori 12, Persico 3, Meraviglia, Gastoldi 1, Morandi 2, Paganini. All. Botti.

VIRTUS OLONA: Bigoni 7, Cova 2, Coppo, Zacchello, Mapelli 4, Diakhate 6, Calcaterra 2, Palladini 5, Bessi, Dalle Ave 16, Cadario 11. All. Coppo.


  Quattro quarti vinti su quattro e una risposta alla caduta di settimana scorsa. La Pallacanestro Cerro Maggiore dimentica il passo falso contro Voghera e torna a sorridere davanti al pubblico amico. Contro la Virtus Olona finisce 74-53, con la squadra di Mattia Botti che tiene così la vetta insieme a Varedo.

A trascinare la squadra la prestazione “monstre” di Matteo Ballarate. Il “Barba” di Cerro Maggiore si fa perdonare i cinque falli in dieci minuti di sette giorni fa e sfodera una partita da 28 punti con 10/21 dal campo. Dominante a livello offensivo, Cerro Maggiore si gode anche la verve del suo capitano (18 punti per Sebastiano Puglisi) e la doppia cifra di Jacopo Pastori (12). Il tutto sotto la sapiente regia di Matteo Rossi (6 assist) in una buona serata nel tiro da tre punti (11/24).

Solidità difensiva come fattore in più. In casa Virtus Olona, infatti, trovano la doppia cifra soltanto Dalle Ave (16) e Cadario (11). Ma con 13,25 punti segnati di media a quarto diventa difficile vincere su un parquet ostico come quello di Cerro Maggiore. Che tiene la vetta, rispondendo sul campo alla domenica difficile di settimana scorsa.

Andrea Paolo Zerbi