Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Skorpion Karate, bronzo alla Youth League 2018 WKF

Domenica 8 luglio si è chiusa l’intensa settimana croata ad Umag, dedicata al karate giovanile WKF. Dall’1 al 4 luglio si è svolto l’11° WKF Youth Training Camp, inaugurato dal discorso di benvenuto dal presidente mondiale della WKF Antonio Espinos e durante il quale le lezioni di kata e kumite sono state dirette dai più importanti atleti e maestri medagliati al mondo: per il kata Luca Valdesi, Antonio Diaz e Sandra Sanchez, per il kumite Davide Benetello, Ivan Reglero Leal, Junior Lefevre, Stanislav Horuna e Predrag Stojadinov. 

Terminate le sedute di allenamento, da giovedì a domenica è stato il momento della competizione. L’Italia ha brillato ad Umago con quattordici podi nella Youth League 2018 WKF, valevole per il ranking mondiale e due podi nella Youth Cup WKF, la coppa del mondo giovanile, dedicata alle classi U12 e U21, escluse dal ranking mondiale.

Ben 74 le nazioni presenti alla gara ed oltre 2000 gli atleti, tutti iscritti con il proprio club di appartenenza. Tra gli italiani iscritti alla gara vi erano tre Skorpioni: Roberta Dominici. iscritta nella categoria Kata U12, Andrea Pizzolante, iscritto nella categoria Kumite -67 kg U21 e Andrea Russo, iscritto nella categoria Kata Juoniores.

La prima a scendere in gara giovedì scorso è stata Roberta Dominici, in una categoria agguerrita ove erano presenti atlete provenienti da 19 diverse nazioni del globo. Agguerrita e reduce dall’11° posto della scorsa edizione, Roberta ha battuto 5 a 0 l’atleta danese, 5 a 0 l’atleta croata, 4 a 1 l’atleta spagnola, arrivando così in finale di pool contro l’atleta rumena. Un risultato molto discutibile, un 3 a 2 a favore della rumena ha arrestato l’ascesa alla finale per il primo e secondo posto, lasciando alla skorpioncina la finale per la medaglia di bronzo disputata contro l’atleta bielorussa. Qui il risultato non ha lasciato dubbi: Roberta si è aggiudicata con un netto 5 a 0 il terzo gradino del podio. Un risultato meritato, anche stretto, ma che ben fa sperare per il suo futuro in ambito internazionale ed italiano. Da precisare che nella prima giornata dedicata alla Coppa del Mondo Giovanile U12 e U21 solo due medaglie e solo due terzi posti sono stati vinti dall’Italia. Impresa veramente importante quella posta in atto da Roberta a coronamento di un anno di sacrifici e di massimo impegno.

Il secondo a scendere in campo è stato Andrea Pizzolante, che purtroppo, scontrandosi da subito con il favorito atleta della nazionale croata, si arrestava in fase di ripescaggio contro un atleta inglese aggiudicandosi l’undicesimo posto ed aumentando così seppur di poco i punti per il ranking mondiale in una categoria veramente al top.

L’ultimo in gara è stato Andrea Russo, alla sua prima esperienza a livello mondiale e che, nella categoria Juniores di kata, per pochi decimi di differenza, a causa del nuovo regolamento sperimentale per le future Olimpiadi, non passava la prima fase eliminatoria.

Tornati, in Italia la preparazione degli agonisti dello Skorpion in trasferta in Croazia nonché quella degli altri rimasti a casa a seguire i loro compagni di squadra è già ripresa in vista dei prossimi ed imminenti impegni di gara nazionali ed internazionali.