Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Profughi: Mazzo di Rho in diretta su Rete 4

  • RHODENSE /
  • giovedì 24 marzo 2016
  • 2761 Letture

Da campo base a campo profughi. Un passo breve per quello che fu il quartiere base di Expo.  I migranti a Mazzo di Rho sono arrivati. L'area di via De Gasperi accoglie un centinaio di persone provenienti principalmente dall'Africa. Il prefetto di Milano assicura che il soggiorno dei migranti sarà temporaneo e non si protrarrà oltre giugno. Ma a Rho sono tanti i dubbi e i timori.

Una serie di paure che sono state manifestate questa sera, giovedì 24, in diretta su Rete 4. La trasmissione di Paolo Del Debbio, "Dalla vostra parte", si è collegata con la piazza di Mazzo di Rho. Presente, tra i partecipanti, il consigliere comunale della Lega Nord Simone Giudici. "Pensavamo di ricevere altro da Expo e invece ci troviamo in questa situazione - ha lamentato l'esponente locale del Carroccio -. L'Expo a Rho non ha portato nulla: non ha portato lavoro, non ha portato infrastrutture, non ha portato strade, ha portato un po' di inquinamento, ha portato il traffico nel periodo della manifestazione e adesso arriva la doccia fredda: ci troviamo queste persone - oggi sono 90 ma con molta probabilità arriveranno a 500 - e abbiamo visto il servizio prima. Abbiamo visto persone della Siria? No, persone del Senegal, parlavano della moneta: "Siamo in Italia perchè c'è la buona moneta da voi". Quanta gente del nostro paese non arriva a fine mese e noi dobbiamo anche mantenere queste persone? Sinceramente noi diciamo un grosso no a questa cosa".

Il futuro dell'area di Expo, secondo quanto ha assicurato la deputata PD Simona Malpezzi, non è incrinato. La soluzione del campo profughi è temporanea e non va confusa con il destino dell'area vera e propria dell'esposizione. Lì, il progetto della cittadella della scienza, della ricerca e della tecnologia "verrà assolutamente fatto". "Il progetto c'è, sono stati finanziati i soldi e c'è un decreto" ha garantito Malpezzi.

"Il campo base deve essere smantellato, e su questo anche il sindaco Pietro Romano ha preso posizione - ha continuato la deputata PD, ricordando le dichiarazioni del sindaco rhodense che si è detto contrario alla scelta del prefetto e ha ricordato come in base agli accordi tra Comune e Expo il campo base sarebbe dovuto essere smantellato e ceduto gratuitamente a Rho come area verde -. Questo è l'obiettivo, questo è quello che il campo base deve diventare. Anche perchè Rho grazie a questo sindaco ha già accolto 50 profughi che sono inseriti in due piccole comunità che stanno facendo un percorso di accoglienza, di inserimento, di convivenza. E noi siamo per l'accoglienza diffusa e non per i grandi centri. Basterebbe che Maroni non lasciasse i prefetti da soli".

Per vedere il video della puntata di "Dalla vostra parte" con il collegamento in diretta da Mazzo di Rho, clicca qui.

Leggi anche:

- Blitz leghista in Comune contro i profughi ad Expo

- Migranti ad Expo: politici pro e contro

(Chiara Lazzati)