Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Maratona notturna per il bilancio di previsione

  • LEGNANO
  • giovedì 21 aprile 2016
  • 2243 Letture

Il bilancio di previsione è stato approvato nella notte scorsa, alle 2.55, dopo una seduta record di oltre 6 ore di discussione.

Una maratona verbale impossibile da raccontare e da spiegare ai lettori in tutte le sue sfaccettature. Una riunione seguita da pochissimi cittadini in aula (si contavano sulle dita di una mano) e in diretta streaming da un solo utente (il vostro cronista, perchè altrimenti impossibilitato a redarre questo pezzo in tempo reale). Interesse pubblico, quindi, a livello nullo, eppure questo è il documento politico e amministrativo di maggior spessore per una comunità. Diamo assolutamente ragione a Domenico Gangemi quando dice: "ai cittadini interessano i servizi, la sicurezza, la cultura, non le chiacchiere".

Una maratona rientrata nel consueto confronto tra maggioranza ("Tutto va bene, madama la marchesa") e  opposizione ("E' tutto sbagliato, è tutto da rifare"). Lo dimostrano i tanti emendamenti presentati dalla minoranza e bocciati in ambito di DUP (il documento che contiene una visione d’insieme delle politiche del Comune) e l'ordine del giorno sulle uscite scolastiche, presentato nella delibera specifica del bilancio

Unico momento di condivisione, il ritiro di un altro ordine del giorno, avanzato dai gruppi di minoranza,  in soccorso dei disabili multati per aver percorso tratti di ZTL (bretella ospedale e via 25 aprile) poichè non avevano comunicato anticipatamente la targa del proprio veicolo. Ritiro motivato dall'opposizione con la volontà manifestata dal sindaco Centinaio di accogliere i ricorsi che saranno presentati.

Solo alla 1.38 di oggi, giovedì 21 aprile, l'inizio della discussione della delibera concernente il bilancio di previsione. Tutto il periodo precedente è stato occupato soprattutto dal DUP approvato con i 14 voti favorevoli della maggioranza e i 9 contrari dell'opposizione. 

Nel confronto sulla delibera di bilancio, da una parte Rotondi (PD), Bonfrate e Radice (IxL), Bragato (riLegnano), Giordano (IdV) hanno ribadito la fedeltà operativa della amministrazione comunale al programma elettorale, facendo dimenticare il deficit di 9 milioni del 2012,  e dall'altra Olgiati (M5S), Guidi (NCD), Fratus (Lega Nord), Marazzini (Sinistra Legnanese), T.Colombo (Per Legnano), Munafò (FI), Gangemi (FdI) hanno replicato manifestando delusione per un documento privo di entusiasmo e blindato a causa di una amministrazione ingessata, per una città in cui l'economia non gira complice la mancanza di una progettualità concreta. 

Alla fine, ore 2.55, 14 voti favorevoli e 9 contrari. Buona notte.

Leggi anche:

Bilancio di previsione: "basta pianti greci"

Bilancio: 26 milioni per investimenti straordinari

(Marco Tajè)