Quantcast

Maxym, fuggito dall’Ucraina, corre con la maglia della US Legnanese

Arrivato 10 giorni fa da Ternopoli, Maxym è stato accolto nella grande famiglia rossonera

Maxym sorride circondato e sostenuto dai suoi nuovi compagni di avventura. E’ più piccolo (ha 12 anni) ma indossa la stessa maglia, quella della US Legnanese. Viene da Ternopoli, città da cui dieci giorni fa insieme alla sorella maggiore è riuscito a lasciare la sua città Ternopoli, e mettersi in salvo dai nonni che da più di 20 anni abitano a Castellanza. Il padre, nell’esercito, e la madre, che lavora a Kiev, sono rimasti in Ucraina. In pochi giorni la sua vita è stata stravolta. Non conosce l’Italiano ma lo sport cancella ogni barriera linguistica. Così è bastato fare una telefonata per entrare nella grande famiglia rossonera.

«Lo abbiamo subito inserito nel gruppo – ha raccontato Dino D’Alessandro, direttore sportivo della nuova squadra giovanile presentata oggi (25 marzo) da Ceriani Auto -. Abbiamo coinvolto  i ragazzi che gli hanno dato una mano durante la sua prima prova in bicicletta: chi gli ha insegnato come cambiare, chi come frenare, chi lo ha sostenuto nei momenti più difficoltosi: alla fine ha percorso 10 chilometri e si è divertito tantissimo. E’ tornato a casa e sembrava il ragazzino più felice del mondo».

U.S. Legnanese giovanile

La nonna è contenta perchè non credeva potesse ricevere un’accoglienza così calorosa: «E’ in Italia da soli 10 giorni ma volevamo inserirlo nella realtà e nella cultura italiana, ed è stato subito coinvolto con affetto». Il presidente della Us Legnanese, Luca Roveda, si augura che l’inserimento di Maxym nella società possa essere per lui una ripresa della normalità: «Per noi è solo un piacere e ci auguriamo che stare con i ragazzi, socializzare e pedalare possa essere positivo per suo il futuro». Maxym è tesserato e per il momento correrà in mountain bike in due squadre.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore