Quantcast

Il coronavirus annulla la Coppa caduti nervianesi

La ’U.S. Nervianese 1919 – Sez. Ciclismo, di concerto con l’Amministrazione comunale e la sezione nervianese dell’A.N.P.I. rivolgerà comunque un omaggio al Monumento ai Caduti 

Riceviamo e pubblichiamo

L’avvento di questa pandemia globale ha stravolto le vite di tutti noi, obbligandoci di fatto a rimodulare tutte le nostre abitudini, interessi ed attività. Alla luce di questa “nuova” normalità si colloca l’omaggio che l’U.S. Nervianese 1919 – Sez. Ciclismo, di concerto con l’Amministrazione comunale e la sezione nervianese dell’A.N.P.I. rivolgerà al Monumento ai Caduti in piazza della Vittoria in occasione delle Celebrazioni del 25 aprile p.v. L’impegno della nostra Società, nel tenere viva la memoria di coloro i quali caddero in guerra, non è mai venuto meno in tutti questi lunghi anni, tanto che sì è sempre cercato e voluto di celebrare il 25 aprile, Festa nazionale della liberazione dal nazi-fascismo, attraverso l’organizzazione della nostra cara Coppa Caduti, che quest’anno sarebbe giunta alla 74^ edizione.

[pubblicita]È quanto mai particolare riflettere sulle numerose analogie che tangono e caratterizzano l’attuale situazione al periodo storico della seconda guerra mondiale. La similitudine più ricorrente è sicuramente quella che accosta il Covid-19 ad una guerra, tanto che le parole più reiterate sono tratte dal lessico militare: trincea, prima linea, campo di battaglia, armi, etc. che contribuiscono ad evocare una lotta senza esclusione di colpi, una guerra per l’appunto, che lascia a terra morti e feriti.

Ma le guerre, non sono solo eventi militari, bensì costituiscono momenti storici che sono sinonimo di una profonda metamorfosi del rapporto tra individui, società e stato, chiamando in causa l’impegno e impiego di tutte le sfaccettature e componenti di quest’ultimo, che vanno ben oltre le attività militari.

È proprio da questa metamorfosi ed impegno che ci muoviamo oggi, convinti che l’impegno dei cittadini, attraverso una delle sue forme organizzate, cioè l’associazionismo possa contribuire a tenere vivi i sentimenti che ci uniscono attorno al 25 aprile: la Resistenza oggi più di ieri è la vittoria del sentimento su indifferenza ed egoismo. Resistenza oggi è sinonimo di passione civile e insuperato coraggio.

Per tutto quanto premesso, quest’anno non vedrete purtroppo girare per Nerviano la carovana colorata e festante dei quasi 200 corridori oltre al seguito, ma il nostro omaggio ai caduti sarà in forma più raccolta attraverso l’insuperato incanto e colore dei fiori, supportati dal motto della nostra manifestazione sportiva che ci sembra essere più che mai attuale: “La Coppa Caduti è una gara che ricorda il nostro passato, che anima il nostro presente e che ci fa sognare un futuro migliore. La Coppa Caduti è sacrificio, passione, determinazione, volontà…è ciclismo!”.

U.S. Nervianese 1919 – Sez. Ciclismo

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore