Se il nuoto piange, il calcio si dispera

Maurizio Ferrario, dirigente della Folgore, lancia il suo grido disperato: "I politici ci hanno abbandonato e gli impianti sportivi sono alla sfacelo"

Se il basket ha rinunciato a un campionato nazionale per l'impossibilità di usufruire di un "vero" palazzetto, se il nuoto è rimasto senza la piscina, anche il calcio, il tanto chiacchierato calcio che avrebbe favori rispetto altri sport, piange per un momento di estrema difficoltà

[pubblicita]     Oggi, portavoce delle società impegnate nei campionati dilettantistici è Maurizio Ferrario. Il vice presidente della Folgore, società di Prima categoria, che già in passato ha manifestato tutto il suo dispiacere per situazioni di estremo disagio nella gestione delle varie squadre, alza di nuovo la voce: "Folgore – BMV Vanzaghellese oggi è stata rinviata per pioggia. Partita non disputata che verrà recuperata su qualche campo nei paesi limitrofi, a nostre spese, per mancanza in città di impianti dotati di illuminazione artificiale .E purtroppo non sarà nemmeno l'ultima. Tutto questo, nonostante  segnalazioni, suggerimenti, proteste. Siamo per l'ennesima volta a denunciare l'incapacità' dei politici legnanesi che da anni hanno abbandonato i veri sportivi dilettanti e portato gli impianti legnanesi allo sfacelo".

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore