Quantcast

WIZ Legnano – Basketball Casorate 67-56, la fase ad orologio inizia bene per i legnanesi

Inizia nel modo migliore la cosiddetta fase a orologio, che nelle premesse e nei desideri di tutto l'ambiente, dovrebbe spalancare le porte verso i playoff

Legnano sport

WIZ Legnano 91 – Basketball Casorate 67 – 56 (15-20) (32-33) (52-44)

WIZ: Hamadi 22, Spertini 14, Riboli 10, Nuclich 9, Portaluppi 8, D’Ambrosio M. 4, Ciapponi, D’Ambrosio D., Gastoldi, Pogliana ne. Lodi ne. All. Ferrara.

La WIZ sincronizza abbastanza bene i cronometri in dotazione e, battendo Casorate, inizia nel modo migliore la cosiddetta fase a orologio, che nelle premesse e nei desideri di tutto l’ambiente, dovrebbe spalancare le porte verso i playoff per Portaluppi e compagni.

Legnano ’91 mantiene quindi un piccolo vantaggio su Venegono (che a sorpresa piega la capolista Marnate) e fa il pieno di entusiasmo grazie ad una vittoria colta in rimonta ribaltando uno svantaggio preoccupante (17-30 al 15°) grazie ad una solida prestazione corale impreziosita dalle “perle” di Hamadi e Spertini, entrambi decisivi nei diversi momenti chiave della partita.

La gara inizia in equilibrio (8-7 al 3°, 12-14 al 6°) con giocate offensive gradevolissime su entrambi i fronti e Legnano che sfrutta il “coro”, mentre Casorate si appoggia, come prevedibile, alla coppia Puricelli-Lo Biondo. Poi, quando meno te lo aspetti, 15-16 al 9°, la WIZ si prende una lunga pausa e complici le amnesie e le distrazioni difensive, subisce un parzialone firmato dal secondo quintetto di Casorate con Bamba Ben, Palavra e Occhetta protagonisti del 14 a 2 che sembra lanciare in orbita gli ospiti: 17-30 al 15°. Coach Ferrara corre a ripari proponendo la difesa a zona che immediatamente toglie ritmo e linee di passaggio a Casorate. Invece in attacco ci pensa Hamadi con una scarica delle sue (10 punti in poche azioni) a riportare in scia i padroni di casa: 32-33 all’intervallo.

WIZ inizia col piglio giusto la ripresa (40-35) e la partita si incendia nel duello a distanza tra Giosuè Hamadi e il solito Puricelli. Il casoratese ricuce la parità a quota 40, il legnanese spara due triploni siderali e con due guizzi di Riboli rimette tre possessi di vantaggio per Legnano: 52-45 alla fine del terzo periodo impreziosito dalla presenza di Mike D’Ambrosio a rimbalzo (13 palloni, 10+3, strappati).

Nell’ultimo quarto Hamadi (7/16 dal campo, 5/5 dalla lunetta) consegna l’ideale testimone a Spertini e l’esperta guardia legnanese, consapevole del gesto e della grande responsabilità caduta sulle sue spalle, non si tira indietro. Bob, dopo un magro 1/8 dall’arco, corre invece velocissimo verso il traguardo sparando il 3/3 da 3 consecutivo (55- 58 e 61) che scava un solco profondissimo nel match: 61-52 al 36°. Il gap è di quelli che non si recuperano più anche perchè Casorate ha ormai smarrito la sua baldanza e Puricelli, visibilmente in affanno (0/6 dalla lunetta nel momento clou), viaggia “ingolfato”.

Così la WIZ con Nuclich lucido a centro campo gestisce con attenzione le ultime azioni e chiude in totale tranquillità.

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore