Quantcast

Saronno sbanca Legnano (78-75) e si conferma capolista della serie C Gold

Incredibile vittoria della Robur Saronno. Finiti anche sotto di 20 punti gli amaretti hanno saputo capovolgere il risultato ormai dato scontato per i Knights

legnano knights

Legnano – Saronno 75-78 (30-22, 53-32, 65-67)
Legnano:  Benzoni 15, De Conto 3,  Roncari L. 13, Santambrogio 0, Pastori 7, Guidi 26, Motta 0, Fasani 3, Ganna 0, Cedrati 1, Corti 7, Roncari M 0. Coach, Saini
Saronno:  Politi 8, Marusic 0, Tomba 5 , Quinti 4, Gurioli 0, Tresso 10, Pellegrini 15, Fusella 10, Mariani 19, Beretta 7. Coach, Grassi
Arbitri: Nespoli di Carate Brianza e Venezia di Sedriano

Incredibile al PalaBorsani. Legnano avanti anche di 21 punti (53-32 alla pausa lunga) si è fatto rimontare da Saronno che conferma in maniera assoluta il ruolo di capolista del girone. Partita dai classici due volti. I primi due quarti tutti a favore di un Legnano, quasi infallibile nel tiro con Guidi e Benzoni, padrone sotto canestro, sciolto nella manovra. Saronno nella seconda parte si è tolto i panni di brutto anatroccolo, trasformandosi in un cigno maestoso come gli imponeva il ruolo di leader del campionato. Controllale bocche di fuoco legnanesi, gli amaretti hanno macinato punti su punti, tyrascinati soprattutto da Mariani e Pellgrini, mentre Tresso ha francobollato Guidi. Legnano reclama qualche fischio arbitrale poco convincente, ma Saronno ha dimostrato una determinazione incredibile. Robur promossa, non con la lode però a causa dei primi due quarti brutti brutti. Knights da rivedere e rimandati alla prossima occasione con una grande.

Legnano, dal 50% nel tiro all’intervallo, finisce al 39%. Saronno mantiene il suo 41%. Nei rimbalzi, Legnano 37, Saronno  43. Migliori marcatori: Guidi 26, Benzoni 15 e Roncari 13 punti per Legnano. Mariani 19, Pellegrini 15, Fusella 10, Tresso 10 punti, per Saronno.

Classifica: Saronno 16; Gallarate*, Legnano, Milano3* 10; Varese**, Gazzada** e Mortara 6; Valceresio 2.

La cronaca

Primo quarto: Si parte con Benzoni, Roncari, Guidi, Ganna, Corti per Legnano e Quinti, Pellegrini, Fusella, Beretta, Mariani per Saronno. Inizio sostenuto dei knights (8-4 al 2′) con la mano calda di Guidi, ben affiancato da capitan Benzoni. Saronno fatica in attacco e Legnano cerca la fuga al 7′ sul 17-12 e Saronno chiama time out. Esce Benzoni ( 5 punti e 2 rimbalzi) ed entra De Conto. Legnano a +7 (27-20 all’8′) con il rimbalzo di Corti. Il quarto si chiude con la bomba di Fasani  (30-22).

Secondo quarto: Benzoni e un gioco da 3 di Guidi allungano ancora il vantaggio di Legnano (35-24 al 12′). Un +11 giustificato da un 58% al tiro dei biancorossi contro il 40% degli ospiti, ma anche dai rimbalzi (14 a 9).  Soltanto 2 i punti segnati da Saronno nei primi 5′ del quarto. La bomba di Benzoni dall’angolo allunga a 15 il margine dei locali (45-30 al 17′). Pastori imita il suo capitano e adesso per Saronno lo svantaggio è un baratro (48-30 al 18′). In campo una sola squadra, Legnano, che raggiunge 50 punti al 19′ (50-30). Il quarto si chiude sul 53-32. 

Guidi 20 punti e Benzoni 10 (ma anche 5 rimbalzi) , i migliori marcatori in assoluto dell’incontro. Il tabellino di Saronno è guidato da Fusella con 8 punti. Netto il divario nelle percentuali di tiro: Legnano 50%, Saronno 41%. Rimbalzi: 22 a 16 per Legnano. Sempre i padroni di casa avanti anche negli assist: 11 a 10. Entrambe le squadre con elementi di spessore, come Santambrogio  e Gurioli,, ancora senza minutaggio.

Terzo quarto: La ripresa trova un Saronno più aggressivo e preciso (58-43 al 14′), grazie a Trezzo e a Mariani. Time out Legnano al 16′ con Saronno a “sole” 12 lunghezze (58-46) che diventano 9 (58-49) sulla bomba di Pellegrini. Legnano cambia: Fasani e De Conto al posto di Pastori e Cedrati. Knights costretti a falli ripetuti, ma gli ospiti sono sempre più vicini (59-53 al 26′). La partita è cambiata completamente. Legnano non segna più, Saronno è infallibile: 59-57  al 27′ con i liberi di Pellegrini. Una bomba di Guidi ricaccia indietro Saronno (64-60, al 28′), quando era arrivato a -1. Fallo antisportivo di Corti manda Pellegrini in lunetta: sorpasso Robur (64-65). Il quarto si conclude sul tiro sbagliato di Benzoni: 65-67

Quarto quarto: Pellegrini apre le segnature (65-69) per il massimo vantaggio ospite. Time out Legnano con Saronno avanti 65-72. Dopo 5′ Legnano ancora senza punti. Ma adesso anche la Robur fatica ad arrivare a canestro. Finalmente, si sblocca Benzoni con 5 punti di fila (70-75). Finale emozionante a 3′ dalla fine. Saronno è in attacco praticamente da oltre un minuto, ma tre conclusioni si fermano sul ferro. 1’16” alla fine, sempre 5 i punti da recuperare per Legnano. Saronno fallisce l’attacco, ma anche Legnano dall’altra parte commette fallo. Palla decisiva nelle mani della Robur. Confusione in campo, arbitri compresi. Palla a Legnano a 32″ dalla sirena. Time out Legnano. Guidi da due (72-75). Finisce sul 75-78

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore