#siamsemprequi, al via il trust per sostenere i Knights

Con la presentazione dell'associazione "In Knights We trust" partito il progetto in casa Knights

Al via il trust #Siamsemprequi per sostenere Axpo Legnano. Con la presentazione dell'associazione "In Knights We trust" responsabile della "raccolta fondi" è partito il countdown in casa Knights: «Le sorti del Legnano basket sono nelle mani di tutti i nostri sostenitori». A ufficializzare il progetto di azionariato popolare è stato il presidente Marco Tajana con il responsabile marketing Antonio Fagotti. Accanto a loro l'avv. Mattia Mesceri presidente della neo associazione che «ha attivato il trust per alimentare il sogno di rimanere qui al PalaBorsani e per continuare la nostra avventura, tutti insieme».  

[pubblicita] I dettagli dell'iniziativa sono stati presentati oggi, mercoledì 5 giugno, al PalaBorsani di Castellanza. Entro la fine di giugno, a seconda della partecipazione da parte del pubblico e non solo, i biancorossi sapranno se potranno affrontare la prossima stagione in A2 e scongiurare l'ipotesi della fusione con l'Urania e il conseguente trasferimento al PalaLido di Milano. «Se non raggiungeremo l'obiettivo, i contributi versati saranno rimborsati entro il mese di luglio, poiché entro il 15 luglio sapremo già quale sarà il nostro futuro». 

Da domani, giovedì 6 giugno, sarà pubblicata la pagina pagina facebook dedicata al progetto. E sul sito del Legnano Basket (clicca qui), oltre alle informazioni per partecipare al trust, sarà reso pubblico quotidianamente il numero delle adesioni e la quota raggiunta. «Il 4 giugno abbiamo costituito l'associazione. L'obiettivo è raccogliere risorse da devolvere al Legnano Basket – afferma l'avv. Mesceri alla presenza del vice presidente dell'associazione Bruno Carabelli – . Il conto corrente è già attivo. L'associazione è composta dai soci costituenti e dai soci ordinari ossia coloro che daranno il loro contributo. Abbiamo curato tutti gli aspetti di un'associazione che intende lavorare seriamente nel tempo».

Cinque le fasce delineate: 100 (Green), 250 (Bronzo), 500 (Silver), 1.000 (Gold) e 5.000 (Platinum). «In base all'importanza del sostegno – ha spiegato Fagotti – verrà dato in cambio un benefit di gadget personalizzati oppure sconti sugli abbonamenti, ma anche la possibilità di partecipare personalmente a cene, eventi organizzati dalla società e alle trasferte. Non mancheranno servizi e iniziative. Abbiate fiducia: Legnano ha sempre fatto tanto con poco budget, ma alla fine siamo sempre stati noi a rimanere in piedi. Chiediamo ai legnanesi di superare con noi questo momento di difficile e di aiutarci a conservare il prezioso DNA del Legnano Basket».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore