Quantcast

5 Mulini: “Una gara dura e tenace come i sanvittoresi”

Daniela Rossi, sindaco di San Vittore Olona, commenta così la gara di domenica prossima, emblema del paese e dei suoi cittadini

Di seguito l'intervento di Daniela Rossi, sindaco di San Vittore Olona, alla presentazione della 5 Mulini di domenica 26 gennaio


Mi è gradita l’occasione della conferenza stampa di presentazione della Cinque Mulini per testimoniare, con grande piacere  la vicinanza dell’amministrazione e di tutta la comunità sanvittorese  alla CINQUE MULINI.

88 anni  di storia sono tanti ma la Cinque mulini è riuscita a trovare, attraverso innumerevoli volontari, sostenitori e appassionati la capacità di farsi strada in un mondo sempre più difficile  e competitivo come dimostrano anche i recenti riconoscimenti internazionali .

Cosa muove e cosa rende  questo meccanismo inossidabile?

Sicuramente  la passione per la gara in sé, una corsa campestre unica e affascinante, sicuramente anche l’amore  per il proprio paese. E questa generosità di volontariato produttivo è il bene più prezioso che noi abbiamo a San Vittore Olona.

San Vittore è una piccola cittadina sull’asse del Sempione con un territorio altamente urbanizzato che ha subito la trasformazione tipica dei cambiamenti economici e sociali dell’ultimo mezzo secolo;  hasaputo,però,  mantenere un tessuto sociale sano con tanta voglia di fare e di fare bene.

A San Vittore lo sport è praticato nelle sue varie declinazioni da tanta parte della popolazione:  uomini e donne, grandi e piccoli; questa è una gran cosa  perché lo sport non solo ha una grande importanza per la salute, per il richiamo al rispettodell’ambiente, ha, prima di tutto, il potere e la capacità di unire le persone, di rendere capaci di rispettare le regole, regole  uguali per tutti, senza distinzioni e parla, come nel caso della nostra Cinque Mulini , una lingua che tutti comprendono,  che supera le barriere razziali, vince ogni discriminazione.

C’è un aggettivo, eccellente, che viene usato molto spesso anche se, a volte, in modo inappropriato . Beh, La Cinque Mulini  ne ha pienamente titolo,  lo merita, eccome.

E’ una manifestazione che, fin dalle origini, anzi, soprattutto dalle origini, in quel lontano 1933 si è imposta come una gara distintiva, dura, tenace, alimentata dallo sforzo e dalla fatica degli atleti che corrono  per raggiungere un traguardo importante, prestigioso che è, prima di tutto, la realizzazione del proprio essere capaci di dare tutto per raggiungere ciò in cui si crede

Il coinvolgimento degli studenti di tante scuole è stata una tappa intelligente dei dirigenti dell’Unione Sportiva sanvittorese . La partecipazione di tantissimi ragazzi alla campestre rientra in un percorso educativo e umano di quelli che lasciano il segno nella mente e nel cuore.

Sono sindaco di San Vittore Olona da pochi mesi ma sono sanvittorese da sempre. Nel programma elettorale della nostra lista la Cinque Mulini ha un posto d’onore e posso garantire che il sostegno dell’Amministrazione non mancherà. Nonostante le difficoltà che già ben conosciamo. Ma ciò che ci muove è quello che dicevo prima, lo spirito tenace  che anima gli atleti fantastici che partecipano alla Cinque Mulini

Auguri di buon lavoro a tutti e lunga vita alla Cinque Mulini.

Daniela Rossi, sindaco di San Vittore Olona

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore