Quantcast

Arcieri Tre Torri: Memorial Gianni Bernardini”, gara di tiro con l’arco

Una gara organizzata in memoria di un campione di livello internazionale, che ha dato molto a questo sport attraverso il nostro territorio

Legnano sport

Gli Arcieri Tre Torri organizzano, con la collaborazione del Comitato regionale FITARCO Lombardia, il 28-29/11/2020 il “3° memorial Gianni Bernardini”, gara di tiro con l’arco organizzata in memoria di un campione di livello internazionale, che ha dato molto a questo sport attraverso il nostro territorio.
La gara, organizzata presso il MalpensaFiere di Busto Arsizio (VA), con il seguente programma:

1° turno: sabato 28 novembre, accreditamento ore 15.00, inizio tiri ore 15.30
2° turno: domenica 29 novembre, accreditamento ore 08.30, inizio tiri ore 09.00
3° turno: domenica 29 novembre, accreditamento ore 13.30, inizio tiri ore 14.00

Possibilità di accesso senza alcun problema per gli atleti disabili.

Bernardini viene ricordato dagli arcieri italiani come “colui che ha introdotto l’arco compound in Italia” insieme a Giorgio Poggi, ed ha segnato profondamente il movimento arcieristico italiano in varie vesti. Nato il 18 maggio del 1951 a Ravenna, ma residente da anni a Busto Arsizio, era allenatore nazionale e tesserato dal 1978 alla Federazione Italiana di tiro con l’arco. Ha ricoperto innumerevoli ruoli nel mondo del tiro con l’arco, dall’atleta al produttore di materiale arcieristico.

Nella sua carriera di atleta ha indossato la maglia della Nazionale, partecipando al Mondiale Campagna del 1990 in Norvegia. Successivamente ha lasciato una profonda traccia come tecnico della Nazionale, con la quale ha preso parte a numerose trasferte internazionali, allenando alcuni dei migliori compoundisti italiani. Tra questi ha allenato anche la moglie, Carmen Ceriotti, anch’ella atleta azzurra di primissimo livello, che vanta 14 presenze e diversi podi nelle competizioni internazionali.

Oltre a vantare un importante curriculum come coach, Bernardini si è distinto anche come inventore, realizzando per il compound nuovi sistemi che sono poi stati rielaborati e prodotti in tutto il mondo, oltre ad essere stato vero e proprio produttore di archi, motivi per i quali è da sempre stato considerato una vera e propria istituzione per l’arcieria italiana.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore