Quantcast

Lo sport riapre al pubblico: “Ma con questo protocollo rischiamo di chiudere”

Marco Tajana, presidente Legnano Basket, spera in un nuovo decreto per ammettere gli spettatori alle gare di campionato. Con un massimo di mille persone all'aperto e solo duecento al chiuso non si va da nessuna parte

Generico 2018

«Il Dpcm del 7 agosto, che fissa nuove norme anche in ambito sportivo, avrà vigore soltanto fino al 7 settembre, quindi definire i protocolli per l’accesso del pubblico a stadi e palazzetti come definitivi per la prossima stagione agonistica è fuori luogo. Potrebbero anche restare gli stessi, ma adesso è un po’ presto per considerarli certi così».

Marco Tajana, presidente del Legnano Basket Knights e consigliere federale FIP, precisa come si deve intendere l’ultimo documento del consiglio ministri proprio nel punto che riapre gli impianti sportivi agli spettatori: «Oggi, la regola di un massimo di mille presenze all’aperto e di duecento al chiuso vale soltanto un mese e quindi ha vigore soltanto per le amichevoli che potrebbero svolgersi in ambito di sport dilettantistico. Per i campionati, dobbiamo attendere nuove decisioni, probabilmente in funzione dell’andamento del contagio. Certo che se dovessero restare questi protocolli oppure si vada addirittura verso gare a porte chiuse, potremmo rivedere i nostri progetti».

Riapre lo sport minore: mille spettatori al massimo per il calcio e 200 per il basket

 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore