Quantcast

Mikayel Ohanjiianian e Antonio Presti agli “incontri d’arte” dell’istituto Dell’Acqua di Legnano

Gli incontri proseguiranno con Benedetto Demaio e Maria Cristina Galli

legnano generica

All’istituto Carlo Dell’Acqua sono iniziati gli “incontri d’arte”, con i protagonisti del mondo dell’arte contemporanea, dagli artisti ai mecenati, da docenti universitari ai liberi pensatori.

L’artista che ha avviato gli incontri è stato Mikayel Ohanjiianian, vincitore del Leone d’oro con il Padiglione Nazionale dell’Armenia alla 56° Biennale d’Arte di Venezia. Ha presentato due lavori della sua produzione artistica, affrontando molte tematiche del mondo contemporaneo, dall’importanza degli scambi umani per favorire la crescita umana dei popoli, alla connessione delle persone con il mondo che ci circonda. Ha accennato anche le difficoltà che sta vivendo il popolo armeno.

Oggi il protagonista è stato Antonio Presti, mecenate, visionario e fondatore di Fiumara d’Arte. Ha descritto come sono nate le opere che ha donato alla collettività in un’area depressa della sicilia. Inoltre ha parlato della lotta alla mafia. Infine si è soffermato sulla grande opera per Librino, quartiere periferico alle porte di Catania, ovvero la “porta della bellezza”

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore