Quantcast

40 bambini in ospedale a Legnano da inizio pandemia: “Il vaccino è importante, a partire dai più fragili”

A dirlo è Laura Maria Pogliani, direttrice di neonatologia e pediatria dell'Ospedale di Legnano, che si sta organizzando per partire anche con la somministrazione delle vaccinazioni ai bambini

ospedale legnano

«Vaccinare i propri figli contro il Covid è importante, a partire dai piccoli più fragili». A dirlo è Laura Maria Pogliani, direttrice di neonatologia e pediatria dell’Ospedale di Legnano, dove dall’inizio della pandemia ad oggi sono stati ricoverati una quarantina di bambini per Covid.

Dallo scorso 6 novembre 2020, l’Ospedale di Legnano è anche Hub Covid per il trattamento delle donne gravide positive e dei loro nati: «anche nel reparto di neonatologia abbiamo predisposto dei percorsi dedicati , in poco più di un anno abbiamo assistito 40 coppie mamma/neonato Covid: solo 2 neonati sono risultati positivi alla nascita e rapidamente negativizzati. Tutti asintomatici ed in buona salute.

Generica 2020

Sebbene le manifestazioni cliniche nei bambini siano molto più blande rispetto agli adulti, ricordiamo che esiste la possibilità di una complicanza indiretta dell’infezione: la Mis-C (Multi-Organ Inflammatory Syndrome Covid ) che interessa prevalentemente l’apparato cardiocircolatorio e può provocare ricoveri prolungati. Il vaccino, dai dati a nostra disposizione sino ad oggi, consente di prevenire circa il 90% delle infezioni ma,
soprattutto, è in grado di prevenire ricoveri e decessi.

L’Ospedale di Legnano si sta organizzando per partire anche con la somministrazione delle vaccinazioni ai bambini: «La nostra ASST si sta organizzando per predisporre percorsi dedicati e vaccinare anche questa fascia di popolazione – aggiunge Pogliani -: oltre ad essere importante per la riduzione del verificarsi di casi severi dovuti all’infezione ed alle possibili complicanze infiammatorie, è in grado di ridurre la diffusione del virus ed i disagi dei piccoli e delle famiglie dovuti alle limitazioni relative alla socializzazione. Forte raccomandazione al vaccino per i bambini con patologie croniche o con stretti contatti con anziani od adulti fragili. Per quanto concerne le complicazioni post-vaccino è opportuno segnalare che gli studi sino ad ora effettuati non hanno messo in evidenza effetti collaterali di rilievo relativi
ai vaccini utilizzati che sono stati approvati dall’EMA, dall’AIFA. Anche la Società Italiana di Pediatria ha espresso parere positivo».

All’Ospedale di Legnano nel 2020 culle piene nonostante il lockdown: in un anno 872 parti

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore