Quantcast

Covid: nell’ultimo quadrimestre 2020, a Legnano, 2752 contagiati, 2418 guariti, 63 deceduti

Sono ancora 183 i legnanesi positivi. Rispetto alla popolazione residente, abbiamo avuto un’incidenza media del 4,5% nel quadrimestre

coronavirus non usare

“L’ultimo quadrimestre del 2020 ha visto Legnano coinvolta nella seconda ondata in misura significativa: oltre 2700 cittadini sono stati contagiati, pur essendo stati, in larga misura asintomatici o paucisintomatici; durante la prima fase covid il totale dei casi fu di 588, quasi interamente sintomatici”.

Galleria fotografica

Covid a Legnano ultimo quadrimestre 2020 4 di 7

Così oggi, giovedì 14 gennaio, l’amministrazione comunale traccia un bilancio della diffusione del contagio da Coronavirus da settembre a dicembre 2020 a Legnano. Con un serie di grafici, inseriti nella galleria fotografica, è possibile avere un quadro sul contagio per mese, per fasce d’età e per sesso. In altri, è stata altresì considerata la letalità.

Abbiamo avuto complessivamente 1435 femmine e 1317 maschi – commentano dal Comune sempre con riferimento l’ultimo quadrimestre del 2020- . Le fasce di età dove si colloca il maggior numero di casi, in valore assoluto, è quella giovane adulta, come riportato anche a livello regionale e nazionale. Rispetto alla popolazione residente, abbiamo avuto un’incidenza media del 4,5% nel quadrimestre. In termini relativi, i più colpiti sono gli ultranovantenni e le persone tra i 15 e i 59 anni”.

” Complessivamente il tasso di letalità si attesta sull’2,3% , anche se il dato non è da considerarsi definitivo – è una analisi del Comune di Legnano -. Di particolare significato è analizzare l’eccesso di mortalità provocato dal Covid-19, cioè i decessi in aggiunta alla media dei decessi del medesimo periodo. Estraendo i nostri dati è possibile verificare un significativo eccesso di mortalità, che, nei mesi di marzo e aprile, ha comportato un incremento del 100%. Un bilancio ulteriore lo si potrà trarre terminata questa seconda ondata pandemica, anche se già dal mese di ottobre si registra un incremento di circa il 20%”.

“La pandemia – la conclusione dell’analisi comunale – si è presentata nel nostro comune secondo   dinamiche del tutto simili a quelle della città metropolitana di Milano e della vicina provincia di Varese, con un primo interessamento nei mesi di marzo – aprile, dove, pur con un numero di persone riconosciute positive al tampone abbastanza contenuto, abbiamo avuto un eccesso di mortalità rilevante, non necessariamente costituito da morti di covid; di contro a novembre, con un numero di rilevati positivi enormemente più alto, l’eccesso di mortalità generale appare più contenuto, anche se con dati non ancora definitivi”.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Covid a Legnano ultimo quadrimestre 2020 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore