Quantcast

Aprile, di Anna Frank

Anna Frank, scrive questi versi tra il 1942 e il 1944, quando insieme alla sua famiglia e alcuni amici si nasconde in una soffitta di Amsterdam per scappare dalla persecuzione nazista

anna frank

Prova anche tu,
una volta che ti senti solo
o infelice o triste,
a guardare fuori dalla soffitta
quando il tempo è così bello.

Non le case o i tetti, ma il cielo.

Finché potrai guardare
il cielo senza timori,
sarai sicuro
di essere puro dentro
e tornerai
ad essere felice.

Anna Frank

Annelies Marie Frank, conosciuta universalmente come Anna Frank, scrive questi versi tra il 1942 e il 1944, quando insieme alla sua famiglia e alcuni amici si nasconde in una soffitta di Amsterdam per scappare dalla persecuzione nazista. Da quei 50 mq che divide con altre sette persone, Anna – appena adolescente – descrive cosa succede attorno a lei, le sue sensazioni e le sue speranze. Anche – come accade nella poesia – la bellezza e la semplicitá di un cielo azzurro. Tutto precipita il 4 agosto 1944 quando i nazisti irrompono nell’alloggio e deportano i Frank e gli altri fuggitivi. Anna sarà fatta prigioniera e morirà a nemmeno un anno di distanza, a soli 15 anni, nel campo di concentramento di Bergen Belsen, a poche settimane dalla liberazione.

(Chiara Lazzati)

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore