Quantcast

Legnano Futura con Franco Brumana per “un nuovo Risorgimento cittadino”

Stefano Quaglia, Elena Cuviello, Rita De Lorenzis e Roberto Lestingi sono i quattro esponenti di Legnano Futura in lista con il Movimento dei cittadini

Generico 2018

Più o meno 13 anni fa, quando il progetto Legnanonews stava per nascere, il punto di riferimento di noi promotori non sono stati grandi giornali online, ma un blog locale: Altomilaneseinrete. Un’iniziativa socio-culturale a cura, soprattutto, di Alberto Centinaio e Stefano Quaglia. Oggi, Stefano sorride a quel ricordo, anche perchè le cronache dei consigli comunali venivano proprio riprese dai suoi testi.

«Sono passati 13 anni, ma sembrano secoli per la politica – commenta oggi Stefano Quaglia – . Eppure, siamo ancora qui, forti di una passione che ci fa soffrire, ma senza la quale non sappiamo stare. Per me, la politica è un modo di esprimere vicinanza alla città, ai suoi problemi, a risolverli. E’ la ragione per cui mi rimetto in gioco, all’interno del Movimento dei cittadini, con altri amici di Legnano Futura, un gruppo civico che resta sempre ben vivo e attivo».

Una collocazione politica che merita una riflessione: «Mi sento forte dei miei profondi valori, sociali e cristiani. Della convinzione che la politica deve unire. Quando l’esperienza, purtroppo, del Comitato Legalità si è smarrita senza che nessuno abbia capito le reali ragioni, perchè nessuno ha ben spiegato le motivazioni del suo defilarsi, ho aderito al progetto civico di Franco Brumana. Mi hanno appassionato il programma, le idee, l’entusiasmo, ma soprattutto il programma».

E allora, diciamo almeno un paio di cose da fare. Cosa propone Stefano? «Ho sempre prestato particolare attenzione al territorio, si dovrà limitare il consumo di suolo e recuperare le zone già edificate, ed evitare sprechi di risorse nell’ambito delle opere pubbliche, come purtroppo abbiamo notato ad esempio nei rifacimenti di piazza San Magno e via Cavallotti».

L’arrivo nella coalizione della prof.ssa Ornella Ferrario ha creato qualche tensione: «A me no, assolutamente – risponde secco Quaglia -. In una civica per una esponente civica c’è sempre posto. Benvenuta».  Elena Cuviello, Rita De Lorenzis e Roberto Lestingi sempre di Legnano Futura annunciano anche loro la candidatura nella lista del Movimento di Cittadini: «La cultura della solidarietà dovrà improntare i servizi sociali del comune e dovrà essere diffusa tra i cittadini con iniziative specifiche a partire dalla scuola», afferma Elena Cuviello, 46 anni, impiegata, da sempre attenta al mondo del sociale. Mentre Rita De Lorenzis, classe 1967 e di professione insegnante, le fa eco rimarcando «l’attenzione alle attività culturali e di aggregazione contenute nel programma del candidato sindaco Franco Brumana».

«Sicurezza è anche legalità e prevenzione della violenza»  evidenzia Roberto Lestingi, 50 anni, guardia giurata, ricordando come non vi dovrà essere tolleranza verso gli episodi di microcriminalità. I quattro candidati ricordano che ora, alle elezioni comunali, si possono esprimere fino a due preferenze per i consiglieri comunali, a condizione che siano una per un candidato uomo e una per una candidata donna. «Noi – concludono Elena Cuviello, Rita De Lorenzis, Roberto Lestingi e Stefano Quaglia – siamo due uomini e due donne in campo con Franco Brumana per far risorgere Legnano».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore