Elezioni a Legnano, avremo una scheda grande come un lenzuolo

Centrodestra pronto a dividersi sui nomi di Carolina Toia (Lega e FI) e Maira Cacucci (FdI). Al centrosinistra si festeggia già, ricordando il 2012

Generico 2018

E otto. Salgono a otto i candidati/e alla carica di sindaco a Legnano. Ieri sera, incontro decisivo (… forse) nel centrodestra, sempre impegnato a unirsi e a dividersi. Una storia che ricorda parecchio il 2012 con Lorenzo Vitali da una parte e Gianbattista Fratus dall’altra, e la vittoria di Alberto Centinaio.

La notizia è incominciata a rimbalzare nella tarda serata di ieri. Fratelli d’Italia andrà alle elezioni da sola, forse sostenuta da una lista civica (abbondano i civici in questa chiamata alle urne), con la propria candidata, avv. Maira Cacucci. Una decisione che si aspetta venga ufficializzata nelle prossime ore.

Lega e Forza Italia, al momento, sembrano uniti sul nome dell’avv. Carolina Toia, ma è certo che, stando così le cose, la corsa a Palazzo si fa più in salita, con più incertezze anche perchè, questa la nostra impressione, nella vicenda elettorale stanno subentrando fattori più legati alle singole personalità interessate e meno alla politica in sé.

Con otto candidati (quattro avvocati, Carolina Toia, Maira Cacucci, Franco Brumana, Simone Rigamonti), un architetto (Alessandro Rogora), un medico (Franco Colombo), un manager (Lorenzo Radice) e una insegnante (Lucia Bertolini), avremo una serie di partiti e di liste civiche da comporre una scheda elettorale grande come un… lenzuolo. Povera politica legnanese. Poveri legnanesi. Dopo le vicende giudiziarie della passata amministrazione, dopo il virus, si è persa una grande occasione. A destra, a sinistra, dovunque.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore