Quantcast

Eligio Bonfrate presidente di Polis

Già resposanbile di Insieme per Legnano, il neo eletto subentra a Paolo Pigni - Il saluto del sindaco Alberto Centinaio...

Annuale assemblea dell'associazione Polis, sabato pomeriggio, con un tema di assoluta attualità: "L’onda lunga dei forconi. Quale futuro per la politica, tra “comitati” e nuovi movimenti". Ne hanno parlato Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e coesione sociale del Comune di Milano, Guido Formigoni (storico, Università Iulm Milano) e Lorenzo Radice (consigliere comunale di Legnano). In giornata, seguirà un servizio dettagliato.

Prima della conferenza, è stato nominato il nuovo presidente dell'associazione: Eligio Bonfrate, già responsabile di Insieme per Legnano, subentra a Paolo Pigni, che lascia la carica dopo sei anni. 

Sempre nella fasi iniziali della riunione, è intervenuto telefonicamente il sindaco di Legnano, Alberto Centinaio. Ancora indisposto, il primo cittadino ha avuto parole di ringraziamento e di incoraggiamento per Polis definita "la mia casa politica", sottolineando «il dispiacere di non essere lì con voi. Mi viene a mancare un confronto sempre importante perchè, con voi, ho condiviso e condivido ancora una esperienza positiva. Se sono sindaco, lo devo proprio a voi e sono felice di portare avanti anche nella realtà amministrativa quei valori che abbiamo sempre sostenuto in associazione».

«Vorrei salutare soprattutto due persone che mi sono vicine, Pierantonio Agostini e Saverio Clementi – ha proseguito Centinaio -, ma tutti voi siete, per me, persone importanti. Un augurio particolare poi ad amici, come Alberto Fedeli e Michele Cattaneo, che, rispettivamente a san Vittore Olona e a Rescaldina, stanno affrontando la campagna elettorale».

«A Eligio, nuovo presidente di Polis – la conclusione di Centinaio -, le mie felicitazioni e l'invito a una strategia associativa che riavvicini i giovani alla vera politica, che non è quella che muove la nascita di tanti movimenti e comitati. Fare politica infatti presuppone un obiettivo ben diverso da quello che certi movimenti predicano e cioè progettare il futuro per le nuove generazioni». 

marco tajé

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore