Quantcast

In consiglio comunale a Legnano non ce la fanno a stare buoni e in aula sale… la pressione

Prima una vivace capogruppo, poi alcune interrogazioni hanno esagitato di nuovo gli animi, costringendo il presidente Amadei, fresco di una convalescenza, a invocare una maggior serenità nel confronto dialettico.

legnano politica

Mezz’ora di ritardo nell’apertura della prima seduta delle tre previste in consiglio comunale a Legnano, le altre saranno sabato 26 e mercoledì 30 (nuova data al posto di lunedì 28), era già un segnale di tensione proveniente da una riunione dei capigruppo.  Iniziato l’incontro, la conferma di un clima caldo (non per il meteo) si è manifestata in pieno, quando sono intervenuti alcuni consiglieri di opposizione.

Oggetto della contesa, i tempi con cui vengono consegnati i documenti da discutere in consiglio oppure in commissione. Ragione per la quale Carolina Toia ha comunicato la decisione della Lega di non partecipare al voto nelle varie sedute consiliari e delle commissioni: “Non penso di lasciare il consiglio, ma per l’impegno necessario in questo ruolo, chiedo rispetto e serietà”. Pensiero condiviso da Francesco Toia (Lista Toia) e rafforzato da Letterio Munafò (FI), al quale ultimo ha poi risposto Giacomo Pigni (PD), alimentando un confronto sul quale è intervenuto il presidente Federico Amadei, per assicurare alla serata toni più moderati.

Opera risultata ardua, soprattutto per le successive interrogazioni presentate da Francesco Toia sia sulla consulenza affidata alla società Kcity, che al Politecnico. Prima con il sindaco Radice, apparso profondamente infastidito dalla insinuazione di scelte interessate (“lei, Toia, ha una visione patologica dell’operato della amministrazione comunale”, il rilievo del primo cittadino), poi con l‘assessore Fedeli, la discussione ha di nuovo rischiato di… far salire la pressione al presidente Amadei, appena reduce da una convalescenza.

A mezzanotte, ulteriore momento di eccitazione collettiva. Il protrarsi della discussione sugli emendamenti (14) proposti da Franco Brumana (Movimento dei cittadini) sulla delibera della nuova società Accam ha portato ad una nuova riunione dei capigruppo con idee assolutamente diverse. Proseguire fino alla conclusione degli emendamenti oppure fissare un orario entro il quale concludere la serata? Anche a causa di ulteriori problemi tecnici nei collegamenti da remoto, la decisione di sospendere la seduta e di proseguirla sabato mattina. La notte porterà consiglio al… consiglio comunale?

 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore