Ultimo consiglio dell’era Fratus: “Questa esperienza politica è finita”

Chiara la dichiarazione del capogruppo della Lega, che intende ripartire con volti nuovi a Legnano - Approvato il bilancio consuntivo con la commissaria Cirelli

[pubblicita] E' finita l'era Fratus. A dichiararlo il capogruppo della Lega Federico Colombo. L'intervento è arrivato durante l'ultimo consiglio comunale dell'ormai ex giunta. L'assise di Legnano si è riunita, senza sindaco, assessori e minoranze, a Palazzo Malinverni. A presiedere la seduta di questa mattina, venerdì 24, il commissario prefettizio Cristiana Cirelli, arrivata in città il 16 maggio per traghettare Legnano nella fase transitoria del post arresti.

Ed è stata proprio la commissaria a prendere la parola in aula, presentandosi ai consiglieri di maggioranza seduti tra i loro banchi. «Non posso dire di essere contenta di essere qua, perchè gli eventi che mi hanno condotto qui sono comunque dolorosi e quindi avrei preferito conoscervi in altri momenti e in altre circostanze – ha affermato Cirelli – . Quale sarà il futuro? Nell'esperienza commissariale, che comunque per un Comune è sempre un'esperienza negativa – l'arrivo di un commissario non è mai positivo, positivo è un Comune che viene amministrato dai rappresentanti che la collettività ha scelto, quindi l'arrivo di un commissario non è mai un evento piacevole, segna comunque un momento patologico nella vita di un ente -, in tutto questo quello che è successo è successo. Nessuno di noi ha il potere o il dovere di commentare, solo prendere atto. Farò del mio meglio per onorare il mio impegno per meritarmi la fiducia che il prefetto mi ha voluto dare».

I consiglieri presenti sono stati chiamati ad approvare il rendiconto di gestione, ossia il bilancio consuntivo del Comune di Legnano per l'anno 2018. Approvato all'unanimità il documento, con un avanzo di 48 milioni. Seguirà un servizio di approfondimento.

Il capogruppo della Lega Federico Colombo ha dichiarato terminata questa esperienza politica: «Oggi più che altro era un atto dovuto: era importante votare e votare favorevolmente al bilancio perchè è frutto del lavoro di tanti ormai ex assessori e consiglieri fuoriusciti che però hanno dato il loro contributo a questa città e noi gliene siamo grati. Detto questo ora si apre una nuova pagina politica a Legnano. Ci sono tante persone perbene, in gamba, capaci che ho conosciuto. Io credo che si debba ritentare l'esperienza del centrodestra a Legnano, con persone nuove e con volti nuovi. Noi come Lega diamo sempre la massima disponibilità. Adesso vedremo in questi giorni cosa succederà». E non è mancato un commento sulla vicenda degli arresti che hanno visto coinvolti il sindaco Fratus, il vicesindaco Cozzi e l'assessore Lazzarini: «Mi auguro che venga fatta luce su quanto fatto e che chi ha sbagliato paghi e paghi il doppio per quello che ha fatto. E reputo personalmente politicamente conclusa l'amministrazione Fratus».

Tra il pubblico diversi rappresentanti delle opposizioni, che hanno deciso di non sedersi tra i banchi della minoranza, non accettando le surroghe che erano previste all'ordine del giorno.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore