Quantcast

riLegnano: “Nel bilancio di previsione inedita disponibilità economica per gli investimenti in opere”

Il bilancio di previsione del comune di Legnano nell'analisi di riLegnano, gruppo di maggioranza in consiglio comunale

rilegnano

Il bilancio di previsione del comune di Legnano nell’analisi di riLegnano, gruppo di maggioranza in consiglio comunale.

Con l’approvazione della tariffa TARI per l’anno in corso si conclude il più ampio percorso del bilancio preventivo 2022, già approvato la scorsa settimana. L’Amministrazione Comunale chiude così una partita cruciale e mai banale, soprattutto in un momento di grande tensione economica come quello che stiamo vivendo.
Non è stato facile far quadrare i conti per il 2022. Nonostante l’emergenza COVID sembri ormai finalmente indirizzata verso la sua conclusione, il caro energia e la spinta inflazionistica hanno fatto lievitare la spesa corrente di 700 mila Euro (di cui solo 150 coperti da interventi del Governo) e messo a dura prova l’Assessore Garbarino ed i tecnici del comune, a cui va il nostro ringraziamento.
Esprimiamo pertanto grande soddisfazione per il traguardo raggiunto, importante tassello nel percorso di rinnovamento della città, in linea con il mandato elettorale ricevuto dai cittadini legnanesi.
A fronte di aumenti dei costi che hanno colpito tanto il Comune quanto le nostre famiglie, la Giunta ha avuto la capacità ed il coraggio di aumentare le risorse dedicate ai servizi socio-educativi, in altri tempi facili vittime dei tagli alla spesa, ed ha iniziato il percorso di rafforzamento della macchina comunale, da anni ormai sottodimensionata a seguito di vincoli e limitazioni al turn-over del personale, con lo stanziamento dei fondi per l’assunzione nel corso di questo anno di un project manager e di un IT manager.
E’ invece sicuramente inedita per il Comune di Legnano l’ampia disponibilità economica per gli investimenti in opere. Merito certamente delle istituzioni europee, capaci di una reazione senza precedenti per rilanciare l’economia continentale dopo le nefaste conseguenze della pandemia da Covid-19, va però dato atto all’Amministrazione Comunale di aver avuto l’ambizione di impegnarsi da subito e con costanza per intercettare questi finanziamenti, partecipando a numerosi bandicon progetti concreti e convincenti.
Il frutto di questa visione è ben visibile nel piano delle opere approvato insieme al bilancio: 18 milioni di Euro che si sommano ad altri 5 milioni messi sul piatto direttamente dal Comune, per un totale di 23 milioni da investire nel solo 2022 per il rinnovamento delle infrastrutture della nostra città. Cifra ragguardevole che l’Amministrazione ha deciso di impegnare per l’efficientamento energetico e la manutenzione di scuole, palestre e case popolari, la riqualificazione degli impianti sportivi e la sistemazione di strade e marciapiedi. Un piano organico di opere diffuse, in cui non sono stati inseriti volutamente progetti faraonici, per prendersi cura di tutta la città, da troppi anni abbandonata all’incuria e alla scarsa manutenzione.
E, infine, una nota di apprezzamento per la TARI, che include quest’anno i primi investimenti per una novità che, come lista, abbiamo fortemente voluto e sostenuto: l’introduzione a partire dal 2024 (ma in via sperimentale per alcune zone della città già da quest’anno) della tariffa puntuale dei rifiuti, un meccanismo che ci aspettiamo porterà il nostro Comune ad una nettaaccelerazione nel percorso di miglioramento della raccolta differenziata e di riduzione della quantità di rifiuti.
Un bilancio, quindi, equilibrato ma ambizioso, attento a chi in questi anni è maggiormente in difficoltà, che riserva grande attenzione alle periferie della città, in linea con l’impegno elettorale di spendere 2 euro in periferia per ogni euro investito in centro.

riLegnano

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore