Quantcast

Il Senato accoglie il ricorso, l’ex presidente lombardo Formigoni riavrà il vitalizio

Quando la Cassazione confermò la sentenza di condanna nel luglio del 2019 per Formigoni scattò il blocco del trattamento pensionistico come previsto dalla delibera parlamentare

formigoni

La Commissione Contenziosa del Senato, l’organo che si occupa dei ricorsi presentati contro gli atti e i provvedimenti amministrativi adottati dal Senato stesso, ha deliberato il ripristino del trattamento pensionistico da Parlamentare per Roberto Formigoni, ex Governatore della Lombardia condannato in via definitiva per corruzione.

Quando la Cassazione confermò la sentenza, nel luglio del 2019 scattò il blocco del trattamento pensionistico come previsto dalla delibera parlamentare del 2015 che introdusse l’abolizione dei vitalizi agli ex deputati condannati in via definitiva, per i reati di particolare gravità.

La commissione, presieduta da Giacomo Caliendo (Forza Italia e commissario del partito in provincia di Varese) ha però accolto il ricorso presentato dall’ex presidente lombardo in base ad una legge del 2019 che esclude dal trattamento dei contributi previdenziali solo chi, condannato in via definitiva, si sia reso latitante o sia evaso, condizione che non è quella di Formigoni che sta scontando la sua pena.

La notizia ha però suscitato la reazione del Movimento 5 Stelle, “Sugli esponenti della vecchia politica gravano pesanti responsabilità perché questa riabilitazione fa passare il pericoloso messaggio che i reati commessi dall’ex Presidente Formigoni sono in realtà dei peccati veniali – dice Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle -. Il ripristino dei vitalizi decisa dalla Commissione Contenzioso del Senato non riguarda soltanto Formigoni ma si estende anche agli altri condannati. Oltre il danno la beffa: la casta non muore mai”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore