Quantcast

Rsa Parabiago, Italia Viva: «Più impegno e meno propaganda»

Il commento dei coordinatori di Italia Viva dopo il consiglio comunale del 17 aprile

Sulla gestone dell'emergenza sanitaria all'interno della Rsa Albergo Casa del Nonno di Parabiago, di cui si è discusso nella serata di ieri, 17 aprile, in consiglio comunale, intervengono i coordinatori di Italia Viva di Parabiago, Pino Lionetti e Eleonora Pradal chiedendo «un maggiore impegno e concretezza da parte del sindaco Raffaele Cucchi» che proprio ieri ha terminato di portare i tamponi effettuali sugli ospiti a processare in un laboratorio milanese, dopo avere presentato due ordinanze in merito. 

«La situazione che si è venuta a creare all’interno della “Casa del Nonno” di Parabiago – scrivono i coordinatori di Italia Viva – ci preoccupa e ancor di più preoccupa i parenti degli ospiti e il personale sanitario e ausiliario. Bene ha fatto il Sindaco a pretendere tamponi per ospiti e personale ma riteniamo che tale intervento sia stato tardivo, rispetto alle necessità che si erano presentate da oltre un mese e ben conosciute dall’amministrazione comunale, proprietaria della struttura.

Dai dati molto parziali comunicati ieri sera in Consiglio Comunale si evince che i casi “positivi” siano numerosissimi, a fronte dei pochi tamponi effettuati. Senza parlare dei decessi amentati in maniera esponenziale in queste ultime settimane.

Il Covid-19 sta decimando una intera generazione di padri e di nonni che avrebbero avuto ancora molto da dirci, in termini di conoscenza ed esperienza, ma molto ancora di più da darci in termini di affettività e di amore per i propri cari.

È del tutto evidente che l’impegno dell’amministrazione comunale, per quanto encomiabile, si è rivelato del tutto carente e inadeguato alla situazione, certamente eccezionale e tuttavia ben conosciuta da oltre un mese e mezzo».

I coordinatori di Italia Viva chiedono pertanto all’amministrazione e al suo Sindaco «un maggiore impegno e concretezza e meno propaganda politica, come invece purtroppo abbiamo assistito nell’intervento del Sindaco sul rendiconto del 2019 ieri sera in Consiglio comunale. Ci sarà tempo e modo di giudicare questa amministrazione per le sue mancate realizzazioni promesse in campagna elettorale, e lo faremo, ma non è questo il tempo, oggi occorre impegnarsi a salvare le vite delle persone e ad aiutare concretamente, con investimenti tangibili, i parabiaghesi in difficoltà economiche e noi di Italia Viva daremo tutta la collaborazione necessaria, se ci sarà chiesta e consentita, come abbiamo fatto ovunque. Ci auguriamo che il Sindaco non imiti il presidente regionale Fontana, che scarica su altri responsabilità proprie e faccia in modo che la “Casa del Nonno” abbia tutta l’assistenza necessaria, sia agli ospiti che al personale ma anche ai parenti che hanno tutto il diritto di avere puntuali informazioni e garanzie di quanto avviene al suo interno e sulla salute dei propri cari».

.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore