“Ricreiamo un clima sereno di confronto”

"Noi ci siamo, attendiamo lo stesso da parte delle opposizioni", l'invito della amministrazione comunale...

L'invito è nelle ultime righe del comunicato diffuso dall'amministrazione comunale, dopo il duro confronto sul bilancio di previsione con le opposizioni: "Siamo tuttavia consapevoli che è possibile e opportuno voltare pagina e ricreare un clima di sereno e fattivo confronto. Noi ci siamo, attendiamo lo stesso da parte delle opposizioni. Evitiamo ai legnanesi altri penosi teatrini di un agire politico sempre più lontano dai loro reali bisogni". Così l'amministrazione comunale tende una mano alle minoranze consiliari. Come reagiranno quest'ultime? In attesa di conoscere le prossime mosse della politica legnanese, qui di seguito il comunicato integrale uscito da Palazzo Malinverni


La conclusione del Consiglio comunale della scorsa notte, con i banchi dei gruppi di minoranza desolatamente vuoti, è la migliore rappresentazione del panorama politico cittadino di questo momento: il vuoto che caratterizza le opposizioni, tenute insieme soltanto da sogni di rivincita elettorale, astio e risentimenti personali. In questo contesto il Consiglio comunale diventa allora il palcoscenico dove cavalcare il malumore della gente, la demagogia e il populismo oggi imperanti. Il dibattito degenera in una estenuante richiesta di dati – che potevano essere ricevuti anticipatamente nelle sedi opportune – a scapito di una discussione costruttiva delle strategie e delle politiche amministrative contenute nel bilancio di previsione.

Al termine delle due lunghe sedute sugli ordini del giorno, sostenute da argomentazioni contraddittorie e con intenti ostruzionistici, le opposizioni hanno deciso di abbandonare l’aula confermando così l’impressione di recitare un copione già scritto in precedenza e indipendente dall’esito delle votazioni.

Tutte le opposizioni hanno dimostrato di aver disinvoltamente superato le classiche distinzioni tra sinistra e destra e si presentano oggi come un’anomala e populistica alleanza. Abbiamo assistito a sorprendenti arrampicate sugli specchi nel vano tentativo di giustificare tesi nettamente contrarie ai propri ideali politici di riferimento.

Maggioranza e Amministrazione hanno invece dialogato consapevoli dell’ambito istituzionale in cui si svolgevano i lavori e rispettosi delle opinioni politiche altrui, anche se non condivise. L’abbandono immotivato del Consiglio comunale è stata perciò una decisione irrispettosa delle istituzioni e del confronto democratico.

Un termine è ricorso più volte negli interventi: coraggio. Si accusa questa Amministrazione di mancanza di coraggio. E’ dal nostro insediamento che affrontiamo una situazione difficile per la congiuntura sfavorevole e per le pesanti eredità che abbiamo ricevuto. Lo facciamo senza mistificazioni, trucchi e con equità. Coraggio vuol dire aver portato il bilancio comunale ad un equilibrio strutturale senza interventi extra e forme di fiscalità creativa come si faceva in passato, assumendo di fronte alla città la responsabilità anche di scelte impopolari. Qualcuno scambia la spregiudicatezza del passato come esempio di coraggio, per noi è soltanto incoscienza.

Facciamo alcuni esempi delle scelte “coraggiose” del passato: il saccheggio del territorio per fare cassa con gli oneri di urbanizzazione (ora gli stessi criticano i troppi appartamenti sfitti o il collasso del settore edilizio per overdose di volumetrie e li attribuiscono a noi); le entrate straordinarie da vendita di immobili e servizi per fare quadrare i conti depauperando un importante patrimonio pubblico (farmacie, Casa Accorsi…); l’impoverimento delle società partecipate (Euroimmobiliare, Euroimpresa, Amga Service, Aemme Linea Energia, quest’ultima venduta senza tutelare i posti di lavoro). E l’elenco potrebbe continuare.

Siamo tuttavia consapevoli che è possibile e opportuno voltare pagina e ricreare un clima di sereno e fattivo confronto. Noi ci siamo, attendiamo lo stesso da parte delle opposizioni. Evitiamo ai legnanesi altri penosi teatrini di un agire politico sempre più lontano dai loro reali bisogni.

L’Amministrazione Comunale di Legnano

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Luglio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore