Quantcast

La Fondazione Lisio “consulente” della Commissione costumi del Palio

"Una collaborazione che farà compiere un ulteriore passo in avanti al Palio", il commento del gran maestro Giuseppe La Rocca

Nasce una nuova collaborazione scientifica tra la Commissione Permanente dei Costumi del Palio e la Fondazione Arte della Seta Lisio di Firenze. 

[pubblicita] Da quest’anno, infatti, su proposta del coordinatore prof. Alessio Francesco Palmieri-Marinoni, grazie ad una convenzione stipulata nei mesi scorsi, la Commissione Permanente dei Costumi si avvarrà della preziosa consulenza degli esperti e docenti della Fondazione Arte della Seta Lisio di Firenze.

La Fondazione Lisio, erede della manifattura fondata nel 1906 da Giuseppe Lisio a Firenze, ha lo scopo istituzionale di mantenere viva e tramandare l’arte della tessitura a mano in seta, oro e argento, attraverso la produzione tessile e le numerose attività didattiche e culturali. Ancora oggi la Fondazione produce broccati, velluti operati, cesellati, ricci e tagliati di altissima qualità, secondo le antiche tecniche della tessitura manuale su antichi telai jacquard.

L’istituzione presenta anche una finalità educativa: grazie a un’offerta formativa di ampio respiro, la Fondazione Lisio offre insegnamenti specialistici volti a formare esperti tessili e del costume, progettisti, designer, tessitori, costumisti. L’ente vanta numerose collaborazioni con istituti d’arte, università italiane, europee, americane e dell’Estremo Oriente.

Oltre a testimoniare e a continuare un’arte antica, la Fondazione oggi rappresenta un punto di riferimento per studiosi di tessili, di costume e moda, per aziende e designer intenzionati a raffinare le loro capacità e conoscenze. Nel novero delle attività della Fondazione si ricordano l’organizzazione e curatela di convegni, esposizioni, seminari nonché la promozione di ricerche e progetti editoriali. Dal 1989 la Fondazione Arte della Seta Lisio pubblica la rivista semestrale “Jacquard. Pagine di cultura tessile”, che accoglie interventi di studiosi di Storia del Tessuto e del Costume e nell’ambito tessile; notizie sulle Scuole Professionali del Tessile e della Moda; recensioni di mostre e pubblicazioni scientifiche del settore; risultati di nuove sperimentazioni di stilisti e designer.

“Questa collaborazione – afferma il Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle Contrade, dott. Giuseppe La Rocca (a sinistra nella foto, dal sito del "Collegio" con il porf. Palmieri Marinoni– è stata fortemente voluta per mettere a disposizione del Palio di Legnano un ulteriore strumento di crescita, in un percorso di approfondimento che ha già dato ottimi risultati, visibili a tutti nella sfilata storica di fine maggio. Tanti sono gli esperti che negli anni hanno dato il loro significativo apporto al lavoro delle Contrade legnanesi, che hanno così potuto maturare al loro interno un patrimonio di conoscenze, tanto che – riteniamo – siano poche, forse nessuna, le manifestazioni storiche che possono vantare una progettualità analoga. Sono certo che questa nuova collaborazione possa far compiere un ulteriore passo in avanti al Palio e possa contribuire a far crescere, attraverso l’esperienza delle contrade, tutta la città”.

Paola Marabelli, direttore del corso biennale di Sartoria storica e per la scena, vicepresidente e responsabile scientifico della Fondazione Arte della Seta Lisio, commenta: «La Fondazione Lisio è lieta di intraprendere questo cammino con la Commissione Permanente dei Costumi Palio di Legnano. La nostra esperienza nel campo degli studi storico-artistici si è sviluppata in seno alla nostra Scuola e al nostro Settore culturale che si occupa di ricerca e valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale di beni che, chiamati ad essere testimoni di Arti e di vita di nuclei di persone e delle loro tradizioni, devono essere tutelati e tramandati. L’impegno sottoscritto dalla Fondazione sarà quello di trasmettere attraverso i suoi esperti competenze e conoscenze volte allo sviluppo di una maggiore consapevolezza nella creazione dei costumi e nel miglioramento dell’intera manifestazione» 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore