Quantcast

“Ma quale zona rossa. La gente non pensa a chi non lavora da ottobre!”

L'amarezza di una lettrice di fronte a immagini di folla in città, considerate irrispettose verso chi non lavora da mesi

legnano zona rossa

Buongiorno, sono una cittadina legnanese, lavoro nella ristorazione e i miei titolari hanno due locali serali molto conosciuti e molto apprezzati in città.
Siamo chiusi dal 25 ottobre, fatta esclusione per il mese di febbraio dove grazie alla zona gialla abbiamo fatto qualche servizio a pranzo, ma che di sicuro non basta a far fronte alle incalcolabili perdite avute finora.
Dal 25 ottobre non abbiamo mai più potuto aprire la sera, mai più potuto lavorare normalmente con i nostri clienti abituali.
Poi esci di casa e vedi questo… in zona rossa.

Ma quale zona rossa? Le persone se ne fregano di chi ha perso tutto ciò che aveva, di chi non ha più nessuna certezza e non sa quando e se tornerà a lavorare.
La zona rossa vale solo per i soliti “str…“ costretti a tenere chiusi i propri locali, mentre per tutti gli altri vige l’anarchia, bè io sono stufa di non lavorare per colpa di questa gente!

Francesca 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore