Quantcast

Dantedì: Salvador Dalì e la prima tavola per la “sua” Commedia

Erika Verzelloni della Historian Gallery firma la nuova riflessione nel progetto promosso dalla associazione Liceali Sempre

legnano dante

“Guardai in alto e vidi le sue spalle
Vestite già dei raggi del pianeta
Che mena dritto altrui per ogni calle”

Queste sono le parole tratte dal Canto I della Divina Commedia che ispirarono Salvador Dalì nell’elaborazione della prima tavola per la “sua” Commedia; un viaggio intimo ed emozionale in cui si fondono l’indiscusso maestro Dante Alighieri e il grande artista surrealista Salvador Dalì.
Il surrealismo è l’espressione artistica più affine all’universo onirico, dove tutto ciò che appare non è mai come sembra, un luogo immaginario in cui la libera associazione di idee e pensieri non è bloccata da alcun vincolo morale o sociale, un posto ideale dove ognuno è libero di essere realmente sé stesso. Il viaggio di redenzione di Dante Alighieri è supportato dal percorso interiore intrapreso anche dall’artista stesso, che col suo tratto ci trasmette sensazioni contrastanti, ci mostra la contrapposizione fra bene e male, ci accompagna nell’ardua salita fra i sentieri del Purgatorio e ci tende la mano fino al raggiungimento della massima serenità fra i beati.

Salvador Dalì con le sue 100 opere ci ha offerto la possibilità di osservare la vastità e l’immensità della Divina Commedia da un punto di vista differente, portandoci a cogliere dettagli sfuggenti e inconsueti, rivalutando la sofferenza dei dannati e coinvolgendoci in quell’entusiasmo incontenibile presente in Paradiso, insomma, ci ha permesso di vivere un sogno delineato dalle immagini espresse attraverso la sua mano.

L’unione fra il sogno dantesco e il sogno surrealista crea un’esperienza visiva ed emotivamente unica.

Erika Verzelloni – Historian Gallery

Per la locandina ufficiale, cliccare qui

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore