Quantcast

Azienda So.LE: appuntamento al cinema per parlare di affido familiare

Una sera al cinema per riflettere e parlare di affido familiare partendo da una pellicola a tema, “Figlia mia”, diretta da Laura Bispuri

Una sera al cinema per riflettere e parlare di affido familiare partendo da una pellicola a tema, “Figlia mia”, diretta da Laura Bispuri. È l’iniziativa proposta dal servizio per l'Affido Familiare di Azienda So.LE, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale della Città di Parabiago, sabato 30 novembre alle 20.30 presso la biblioteca comunale di via Brisa. La proiezione del film sarà seguita da un breve dibattito e da un momento di riflessione sui temi presenti nel film con la presenza delle operatrici del servizio, Serena Granata e Federica Forte.

[pubblicita]     «Il desiderio di parlare di affido nasce dall’esperienza amministrativa che stiamo facendo – afferma il Sindaco Raffaele Cucchi – Come Sindaco mi capita spesso di assistere a minori che vivono situazioni difficili e faticose. Il loro bisogno di essere accolti da adulti che possano occuparsi di loro prendendosene cura, è evidente. Stimo molto il lavoro, se di lavoro si può parlare, direi piuttosto missione, che l’Azienda So.Le svolge in tema di affido. La ritengo una modalità che offre occasioni di riscatto a minori in crescita e in difficoltà, spesso senza necessariamente essere completamente tolti alla famiglia di origine, ma inseriti in un percorso personalizzato. Sensibilizzare, far conoscere questa realtà al territorio parlandone con l’aiuto della cinematografia, è davvero un’opportunità da cogliere, se non altro, per conoscere e vivere con maggior consapevolezza».

«Il servizio Affidi è impegnato quotidianamente in un lavoro di sostegno nei confronti delle famiglie affidatarie, di formazione verso le coppie e i singoli che dimostrano interesse verso questa forma di accoglienza, di valutazione e successivo, eventuale, abbinamento minore/famiglia –spiega la responsabile del servizio Sara Marseglia – Inoltre, da tempo organizziamo con i Comuni del nostro territorio di riferimento incontri informativi sull’affido con le nostre operatrici e alcune famiglie affidatarie; in questo occasione abbiamo pensato di mettere a frutto le potenzialità di un medium come il cinema per aiutarci a veicolare con più efficacia il messaggio e stimolare interesse sull’argomento».

La pellicola, del 2018, è la storia di tre donne legate fra loro, Vittoria, bambina di dieci anni, e le sue due madri; la naturale, che è la sbandata Angelica (Alba Rohrwacher) e l’acquisita, ossia l’affidabile Tina (Valeria Golino). Vittoria scopre di avere due madri nell’estate in cui compie 10 anni ed è a quel punto che si rompe il patto segreto che lega le due donne sin dalla sua nascita e che si apre la contesa drammatica per il suo amore. L’ingresso è gratuito.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore