Cineforum: “Santiago, Italia” apre la stagione

Il primo appuntamento è la consueta Assemblea dei Soci, che si terrà mercoledì 18 settembre, alle ore 21, presso il Cinema Sala Ratti

64 anni di vita, 64 anni di grandi cambiamenti, 64 anni in cui abbiamo continuato a credere nella forza del cinema. Il passare delle stagioni ci porta inevitabilmente a fare una riflessione sul nostro ruolo, su quanto abbiamo ancora da dire in una società sempre più attratta dalle sirene del populismo e che sembra allontanarsi dai valori in cui abbiamo creduto sin dalla nostra fondazione.

Per fortuna c’è il cinema, ancora capace di indagare le contraddizioni della realtà, reinventandosi e trascendendo le convenzioni. Un rimedio contro il dolore della solitudine di oggi e un valido aiuto nella perdita di tante certezze. Nonostante il proliferare delle piattaforme, nonostante una fruizione sempre più autonoma e nella maggior parte dei casi acritica, il Cineforum torna con la consapevolezza che il cinema non è soltanto un passatempo, un tentativo di evasione, ma è una delle forme artistiche più potenti perché ci rivela tante verità sulla realtà in un arco temporale relativamente breve.

[pubblicita]        Come ogni anno, il punto di partenza nella scelta dei film è la qualità. Non tanto il bello fine a se stesso, quanto declinato a dare una chiave di lettura diversa al nostro vivere quotidiano. L’apertura ideale, se vogliamo anche programmatica, è rappresentata da Santiago, Italia, l’ultimo documentario di Nanni Moretti. Un film che ci fa capire come siano cambiate, in peggio, le cose. Sono molti i titoli in programma che ci porteranno a riflettere sulla realtà, a latitudini e longitudini differenti. Da Roma di Alfonso Cuarón a Sofia di Meryem Benm'Barek, da I figli del fiume giallo di Jia Zhangke a In guerra di Stéphane Brizé, da Il traditore di Marco Bellocchio a Sulla mia pelle di Alessio Cremonini, quest’ultimo capace di avere un riscontro tangibile anche su un caso processuale che sembrava destinato a restare un mistero.

È un cinema forte quello che vi proporremo anche quest’anno, talvolta non facile ma mai banale. Perché è questo quello in cui crediamo e portiamo avanti da 64 anni, a dispetto dei cambiamenti e di una tendenza sempre più marcata verso l’individualismo. Come Direttivo, continuiamo a pensare che il cinema sia un importante momento di condivisione e incontro, di dialettica e di riflessione.

Speriamo di rendere proficui, anche quest’anno, i vostri mercoledì e giovedì (senza dimenticare gli eventi speciali).

Buona stagione a tutti!

Il presidente


Il primo appuntamento è la consueta Assemblea dei Soci, che si terrà mercoledì 18 settembre, alle ore 21, presso il Cinema Sala Ratti. Oltre alla presentazione del programma e all'elezione delle cariche del Direttivo, l'Assemblea darà il via alla vendita delle tessere. 

L'inizio della rassegna che, come di consueto, si svolgerà nei giorni di mercoledì e giovedì alle ore 21 presso la Sala Ratti, è previsto invece per il 16 ottobre p.v.
La stagione sarà arricchita, come ogni anno, da una serie di eventi collaterali.

Il costo della tessera è di € 61,00 (comprensiva della quota associativa pari a € 1) e consente la visione dei 30 film in programma e la partecipazione a tutti gli eventi speciali.

Le tessere saranno in vendita a Legnano presso il Cinema Sala Ratti, la Galleria del libro, via M. Venegoni 55, e la Libreria Nuova Terra, via Giolitti 14, a partire da giovedì 19 settembre (o mercoledì 18 settembre in Assemblea). 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore