Quantcast

Terzo settore e privacy, cosa cambia

La conferenza è in programma 22 maggio a Leone da Perego

ll prossimo 25 maggio entra in vigore, in tutta Europa, il Regolamento generale per la protezione dei dati personali (GDPR – General Data Protection Regulation), emanato dalla Commissione Europea e approvato dal Parlamento Italiano il 27 aprile 2016, che uniforma i diritti delle persone, le responsabilità e gli obblighi per i titolari di trattamento e l'applicabilità delle regole su tutto il territorio dell’Unione, al fine di garantire la protezione e la libera circolazione dei dati personali. Le associazioni di volontariato sono sicuramente e responsabilmente già coinvolte nell’attrezzarsi per rispondere alle nuove regole nel migliore dei modi. Ciononostante, con la consapevolezza della complessità della materia, con la finalità di sintetizzare ancora una volta cosa cambia in tema di Privacy, rispondere a eventuali dubbi, avere una nuova occasione di confronto, la Fondazione Comunitaria del Ticino Olona onlus e il Ciessevi di Milano, in collaborazione con il Comune di Legnano, organizzano un incontro per martedì 22 maggio p.v. alle ore 20:30, presso Palazzo Leone da Perego – Sala Pagani, in Via Mons. Gilardelli 10 a Legnano. 

   «Continuiamo nella nostra azione di informazione e formazione che dall’avvio della riforma del Terzo Settore abbiamo intrapreso per fornire un ulteriore servizio a quanti direttamente o indirettamente si rivolgono alla Fondazione per sostenere i progetti che li coinvolgonoè il commento del presidente Salvatore Forte -. La Fondazione vuole porsi come punto di riferimento per una comunità che si fa carico del proprio vicino e sviluppa la cultura del dono come elemento di filantropia dal basso. In questa attività siamo ottimamente supportati e aiutati dall’esperienza pluriennale del Ciessevi di Milano, con cui condividiamo l’informazione e, soprattutto la formazione».

   «Questo appuntamento – commenta l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Legnano, Ilaria Ceroni consente di approfondire un tema cruciale per l’intera società. Farsi trovare pronti rispetto alle novità introdotte dal Gdpr significa, per le associazioni di volontariato, proseguire nel percorso che ne rende l’azione sempre più affidabile e trasparente. La condivisione di competenze ed esperienze, il confronto fra realtà impegnate sul campo, la possibilità di interrogare qualificati esperti sono lo strumento migliore per approcciare una materia complessa e di grande attualità»

Cliccare qui per l'iscrizione.

 

 

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore