Salario minimo: con la UIL il dibattito si sposta a Legnano

Tavolo di confronto con sindacati, giuslavoristi e rappresentanti del mondo del lavoro martedì 26 novembre a Palazzo da Perego - Previsto anche un intervento in video del senatore Ichino

[pubblicita]     Il dibattito sul salario minimo approderà a Palazzo Leone da Perego con sindacati, giuslavoristi e rappresentanti del mondo del lavoro. L'incontro incentrato sul delicato tema su cui sono stati realizzati quattro disegni di legge si terrà martedì 26 novembre, a Legnano.

L'iniziativa è stata organizzata dalla Uil Milano e Lombardia ed è seguita con particolare attenzione da Stefano Dell'Acqua responsabile della UR Uil Ovest Lombardia Milano. Il convegno "Il salario minimo e la Costituzione", aperto al pubblico, avrà inizio alle 14.45 con la registrazione di tutti i partecipanti. Ad avviare i lavori sarà Antonio Rumoro segretario generale STU Milano Ovest.

Valter Galbusera presidente dell'associazione Anna Kuliscioff, vestirà i panni di moderatore e presenterà la video intervista – realizzata, nel suo ufficio milanese, su misura per il convegno – del giurista e senatore Pietro Ichino.

A seguire gli interventi dell'avvocato Giorgio Treglia specializzato in materia giuslavoristica e di Nicola Montanari consulente del Lavoro. Al tavolo parteciperanno anche Fabrizio Garberi di Confindustria Alto Milanese con Giacomo Rossini di Confartigianato.

Presenzierà una rappresentanza di Confcommercio. Sul fronte sindacale, annunciati Danilo Margaritella segretario generale UR Uil Lombardia, Jorge Torre segretario generale Cgil Ticino Olona e Giuseppe Oliva della Cisl Milano Metropoli. 

«Tutta la città è invitata a partecipare a quest'incontro – afferma Dell'Acqua -. Il tema è di attualità e coinvolge tutti. L'obiettivo è riflettere e capire se il salario minimo è attuabile e, se si, in quali contesti». 

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore