Quantcast

Un nuovo bando da 100mila euro per commercianti e artigiani di Rho

Il Comune approva la misura per micro, piccole e medie imprese (MPMI) di commercio, ristorazione, terziario e artigianato: contributi fino a 15mila euro per le spese sostenute nel 2021 per rinnovare l’attività

commercio

Sostenere commercianti e artigiani in una fase in cui l’emergenza per il Covid 19 è in miglioramento, promuovendo misure economiche per il rilancio: è l’iniziativa promossa dal Comune di Rho che ha pubblicato un nuovo bando di 100mila euro. Finanziato con risorse comunali, è destinato a micro, piccole e medie imprese (MPMI) di commercio, ristorazione, terziario e artigianato che investono nella propria attività. Grazie anche alla collaborazione con ConfCommercio Rho, con la cabina di regia del DUC – Distretto Urbano del Commercio, ha infatti messo a punto i requisiti e i criteri per ottenere il finanziamento destinato a chi investe nella propria attività.

Dopo il riscontro positivo ottenuto nel 2020 con due bandi analoghi, in cui si mettevano sul piatto 250mila euro (di cui 100mila di Regione Lombardia) a sostegno delle attività economiche  duramente colpite dall’emergenza sanitaria, il Comune rilancia quindi i sostegni per il tessuto produttivo, con l’obiettivo di supportare le attività esistenti e favorire l’avvio di nuove, incoraggiando modalità innovative di vendita (commercio elettronico o consegna a domicilio) e migliorando funzionalità ed estetica dei negozi.

Il bando, che sarà aperto fino al 30 settembre, prevede fino al 50% di contributo a fondo perduto sulle spese ammissibili sino ad  per un massimo di 15mila euro a partecipante. I contributi sono concessi solo per opere ed interventi effettuati o dotazioni acquistate da gennaio a dicembre. Per determinare l’ammissibilità temporale di una determinata spesa, rileva la data di emissione della relativa fattura.

Dopo la scadenza del bando sarà nominata una commissione che realizzerà la graduatoria secondo i parametri e i criteri valutativi  indicati nel bando. I contributi saranno erogati a consuntivo a rimborso delle spese sostenute 30 giorni dopo l’approvazione della rendicontazione, previa verifica, da parte del Comune di Rho, della regolarità dei versamenti contributivi previdenziali e assicurativi (a mezzo DURC), del pagamento dei tributi locali e di eventuali posizioni pendenti con il Comune di Rho.

«Mettere le basi per il rilancio e lo sviluppo della propria attività economica è l’obiettivo del bando che, a differenza del precedente, non punta tanto sugli interventi di emergenza quanto a interventi più strutturali – afferma il vicesindaco e assessore al Commercio, Andrea Orlandi –. Abbiamo deciso di investire risorse destinate a negozianti e piccole imprese che decidono di rinnovarsi o investire nell’e-commerce, con la consapevolezza che c’è bisogno di andare avanti per superare questo momento, che sappiamo essere molto difficile».

«Un nuovo bando, questa volta con risorse interamente comunali, per i commercianti che vogliono investire è un’opportunità importante: i progetti saranno finanziati secondo la graduatoria che sarà stilata dopo la scadenza con i criteri stabiliti dal bando – commenta presidente della delegazione di Confcommercio Rho, Patrizia Giudici –. È possibile presentare anche solo il preventivo delle spese che si intendono realizzare ed essere pronti a eseguire i lavori quando si avrà certezza del contributo, comunque entro il 31 dicembre 2021. Leggete con attenzione il bando, si tratta davvero di un’ottima opportunità  per rilanciare l’attività, ristrutturando il negozio o innovando, anche utilizzando e-commerce, siti internet e consegne a domicilio».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 14 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore